fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Palazzolo Acreide, 20 febbraio 2016 – Terza vittoria consecutiva per i gialloverdi, che si rendono protagonisti di una prestazione perfetta battendo 3 a 0 lo Sporting Taormina in virtù delle reti realizzate da Ricca nel primo tempo e da Grasso e Strano nel finale. 

Il primo spunto dell’incontro, però, è della formazione ospite, con Nicolosi, che grazie alla sua velocità si libera di due avversari sbagliando completamente il tiro verso la porta difesa da Aglianò. Il Palazzolo risponde con Gigi Calabrese, che approfitta di una respinta corta della difesa, controlla e calcia forte dal limite trovando la respinta di Gulisano. Un minuto più tardi, al 10’, ci prova Filicetti con un gran tiro dai 40 metri ed il pallone che, grazie anche all’aiuto del vento, si abbassa improvvisamente sfiorando la traversa. 

È il preludio al gol del vantaggio, che arriva all’11’ grazie al preciso corner di Filicetti per Ricca, il quale è abilissimo a liberarsi dalla marcatura di un avversario staccando di testa per indirizzare la sfera sul palo opposto, dove Gulisano non può assolutamente arrivare. 

I gialloverdi, sulle ali dell’entusiasmo, sfiorano il raddoppio al 18’, con Grasso, che con uno spunto in velocità supera l’intera difesa provando a scavalcare il portiere in uscita con un pallonetto che si alza sulla traversa. A fare la partita è sempre il Palazzolo, che al 40’ si rende pericoloso ancora con Filicetti, il cui calcio di punizione da posizione defilata viene deviato in angolo da Gulisano. Al 44’, però, nell’unica occasione creata in tutta la gara, il Taormina sfiora il gol del pareggio, con Gallo che riceve da Urso e manda fuori da ottima posizione. Anche la ripresa, come il primo tempo, si apre nel segno del Palazzolo, pericoloso con una girata volante di Luca Strano a cui il portiere Gulisano si oppone con uno splendido intervento in tuffo. 

Al 62’ è Grasso, da posizione molto invitante, a mancare la porta con un diagonale che termina alto di poco. Nonostante le tre sostituzioni effettuate dal tecnico Coppa, la formazione in maglia azzurra continua ad avere grossissime difficoltà ad uscire e non si rende quasi mai pericolosa. Il Palazzolo, dal canto suo, conclude la gara con grande attenzione e dedizione, soprattutto in difesa, e non rischia più nulla. Anzi, nel finale, dopo una ripartenza di Serrantino, sono i gialloverdi a pervenire al meritato raddoppio grazie al destro vincente di Grasso. In pieno recupero, poi, c’è spazio per la diciannovesima rete stagionale del bomber Luca Strano, che, sugli sviluppi di un’azione di rimessa, realizza con un preciso destro il gol del definitivo 3 a 0. Per la formazione guidata da Pippo Strano quella con la vicecapolista Sporting Taormina rappresenta la terza vittoria consecutiva che fa seguito a quelle ottenute con il Messina e l’Orlandina. Intanto, in attesa delle gare di domani, e, soprattutto, della prossima trasferta, quella in programma domenica con l’Acireale, il Palazzolo può tornare a sorridere e a guardare molto da vicino la zona play off. 

 

Palazzolo 3 - Sporting Taormina 0

 

Palazzolo: Aglianò, Russo, Conselmo, Grasso, Nobile, Ricca, Serrantino, Calabrese, Strano, Filicetti, Fichera (40’ st Quarto). A disp. Latino, La Piana, Carpinteri, Messina, Germano, Faraci. All. Pippo Strano

 

Sporting Taormina: Gulisano, Abate, Urso, Puglia (24’ st Marziale), Orlando, Trovato, Emanuele, Mannino (10’ st Famà), Nicolosi, Ancione, Gallo (1’ st Giannaula). A disp. Saia, Rapisarda, Strano, Battaglia. All. Marco Coppa.

 

Arbitro: Giuseppe Tarallo di Agrigento, assistenti Duilio Angelone di Caltanissetta e Pietro Bennici di Agrigento.  

 

Reti: 11’ pt Ricca, 42’ st Grasso, 48’ st Strano. 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry