fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Ragusa, 4 aprile 2016 – Ieri, alle 10,30 in punto  è stato dato il via alla 33 esima edizione del Vivi  città a cura della Uisp,la corsa podistica di km 12  e passeggiata ludico motoria di km 8,con diretta GR RADIO 1, che ogni hanno coinvolge  anche il centro storico di Ragusa, con una partecipazione che ha superato di gran lunga il record degli scorsi anni con più di tre cento sportivi nelle varie discipline, agonistiche e ludiche. Evento fortemente voluto dal Comune di Ragusa nella persone del Suo  Vice-Sindaco  e Assessore allo Sport Massimo Iannucci.

Quest’anno il tema del Vivi Città è “LIBERI DI MUOVERSI” appunto per un mondo senza barriere, ed proprio per quest’ evento abbiamo avuti ospiti un gruppo di minori richiedenti Asili Politico presso la cooperativa Sociale Nostra Signora di Gulfi a Vittoria

Hanno partecipato alla manifestazione il gruppo di ragazzi della Associazione Raggio di Sole e Progetto Filippide, che proprio  ieri  è stata la giornata Mondiale contro l'Autismo.

All’interno della manifestazione si è concluso il Progetto Voce Fuori Campo, con in testa la Fondazione Ema Pesciolino Rosso con la sua rappresentante Dott. Alessia Russo, che hanno preso parte nel tracciato con una staffetta 3 x 4000  è ha coronato vincitore l ‘Istituto   Alberghiero  Ferraris Ragusa con un tempo di 1 ora e 15 minuti, seconda squadra Istituto G. B Vico Ragusa sul gradino più basso del podio Alberghiero di Chiaramonte Gulfi. La gara agonistica è stata preceduta dalle batterie giovanili nelle varie distanze.

Per la parte agonistica il vincitore assoluto di questa 33° edizione  del Vivi Città ,è stato Greco Salvatore della Squadra Atletica S. Anastasia che copre la distanza  dei 12 km in 41' 27”.

Secondo posto per un atleta di casa Schembari Vincenzo della Asd Padua Ragusa  vincitore della scora edizione,con  un distacco di appena 25”, Gradino più basso  per Speranza Antonino Libertas Scicili col tempo di 42’ 47”.

Nel podio in rosa sale il gradino più alto l’inossidabile Fernanda Mirone atleta in forza alla Barocco Running Ragusa con uno strepitoso tempo 51’ e 54”  giunge seconda Salemi Virginia  della Societa Noto Barocco con 52’ e 05” terza arriva l ‘atleta in forza alla Running Modica Ruta Daniela dopo appena 35”.

A coronare l’ evento agonistico, una folta di partecipanti nella passeggiata ludico Motoria con a capo i gruppi più Rappresentativi della Città  Siemu a Peri, ASD No al Doping The Fitwalking,   Tre Passi un Caffe’ gruppo Amuni’ che in occasione dell’ evento hanno presentato il gruppo kids Amuni’, partecipazione attiva dei più giovani nella camminata sportiva.

Grazie doveroso per le Forze dell’Ordine ,Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Municipale, gruppo Volontario Comunale di Protezione Civile, il Gruppo Cives  Infemieri per l’ Emergenza, con a capo il suo presidente  Giuseppe Occhipinti che ha assistito la parte Sanitaria della Manifestazione, e tutti i gruppi di volontari che si sono prodigati per una buona riuscita dell’evento.

Manifestazione sopportata e organizzata da Uisp Territoriale con il suo Presidente Tonino Siciliano, Asd no al doping e alla droga, da Sicil Red, La Signora Melanzana, prodotti della nostra terra a chilometro 0, Acqua d’Italia che ha distribuito acqua senza uso di bottigliette di plastica, e il bar Aretusa che ci ha ospitati per questa meravigliosa edizione.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


Libri di Salvo Micciché

Giovanni Aurispa, umanista sicilianoLa Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e ParmiArgu lu cani
Giovanni Aurispa, umanista sicilianoLa Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana
Salvo Micciché,Giovanni Aurispa, umanista siciliano Carocci EditoreSalvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

Dall'Alba ai GirasoliSikelia 2San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà popolare a ScicliLa Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLibSusanna Valpreda, Sikelia 2, LithosIgnazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Biancavela - StreetLibSusanna Valpreda, Sikelia 2... LithosIgnazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella ... ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare ... Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle Milizie ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry