fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il dottor Renato Cannizzaro, originario di Scicli (RG) e direttore della struttura di Gastroenterologia Oncologica Sperimentale del CRO di Aviano, entra per rappresentare l’Italia nel prestigioso National Societies Forum di United European Gastroenterology (UEG)

 

Scicli, 13 Febbraio 2020 - Il Dottor Renato Cannizzaro è stato eletto nuovo componente del Meeting of Members. Si tratta dell'equivalente dell'assemblea esecutiva dell’organizzazione. Il suo mandato ha una durata di quattro anni.

L’UEG è l'organismo che riunisce le principali società scientifiche europee e dell'area del Mediterraneo specializzate nella prevenzione, diagnosi, cura e ricerca delle patologie dell'apparato digerente. Nel Meeting of Members, a cui spetta il potere di nominare il presidente e il consiglio direttivo, confluiscono i 51 delegati delle società scientifiche europee che fanno parte dell’UEG e i 20 rappresentanti eletti dal Forum delle società nazionali aderenti.

Tra i punti salienti del mandato del dottor Cannizzaro compaiono il miglioramento della conoscenza delle malattie, in particolare delle neoplasie dell'apparato digerente, la diffusione su ampia scala dei più avanzati protocolli diagnostici e terapeutici per ridurre la mortalità connessa alle patologie gastrointestinali, il supporto ai programmi più accessibili e attraenti per la formazione dei giovani gastroenterologi e la collaborazione con le associazioni dei pazienti.

Il dottor Renato Cannizzaro dice: «Sono orgoglioso che Aigo, l’Associazione italiana gastroenterologi ed endoscopisti digestivi ospedalieri, mi abbia proposto per rappresentare l’Italia nell’ambito dell’UEG che riunisce più di 50 nazioni e oltre 30 mila specialisti di ogni settore della gastroenterologia. L’Italia è chiamata a contribuire all’approfondimento della conoscenza delle malattie digestive attraverso la prevenzione, la ricerca, la diagnosi, la cura e la consapevolezza della loro importanza. Un ruolo di tutto rilievo se consideriamo agli importanti risultati ottenuti fino ad oggi dalla gastroenterologia italiana nell’ambito della prevenzione e della cura dei tumori all’apparato digerente. Basti pensare all’incisivo impatto in termini di riduzione della mortalità di innovazioni come l’introduzione screening del tumore al colon retto, la scoperta di nuovi farmaci nella cura dell'epatite B e C, e i progressi dell’endoscopia anche per l’esportazione di piccole masse tumorali».

Specializzato in gastroenterologia ed endoscopia digestiva, il dottor Cannizzaro ha focalizzato la sua ricerca sulle lesioni precancerose dell'apparato digerente, sullo screening del cancro del colon e delle sindromi genetiche del tratto gastrointestinale e sull'oncologia digestiva. Responsabile della Commissione oncologica di Aigo e membro dell'Advisory Council della European Society of Digestive Oncology (ESDO), ha ricoperto fino al 2015 la carica di presidente della Federazione Italiana Società Malattie Apparato Digerente (FISMAD).

«L’elezione europea di Cannizzaro è per noi motivo di grande soddisfazione e valore per la stima che nutriamo verso la sua figura dal punto professionale e umano. Il dottor Cannizzaro ha rappresentato e valorizzato la gastroenterologia italiana durante il mandato di presidenza Fismad e ora è fortemente motivato a farla diventare protagonista anche in campo europeo», ha detto il Presidente di Aigo dottor Giuseppe Milazzo.

Scicli


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry