fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Rete Civica della salute: «un avvicinamento tra cittadini ed istituzioni sanitarie regionali»: ASP Ragusa e Ordine degli assistenti Sociali siglano intesa

 

Ragusa, 12 gennaio 2015 – La Rete Civica della Salute per promuovere i diritti della persona rafforzando ed ampliando il sistema di informazione e utilizzo dei servizi sanitari e di partecipazione dei cittadini alla qualificazione del sistema salute. 

È il contenuto dell’accordo di collaborazione sottoscritto tra il Presidente dell’Ordine degli Assistenti sociali Bianca Lo Bianco e il manager dell’ASP 7 Maurizio Aricò.

Una Rete di riferimenti civici attraverso il coinvolgimento attivo del volontariato, favorendo la rete di esperienze e conoscenze di chi opera nel settore  con professionalità specifiche, come appunto gli assistenti sociali.

L’accordo prevede un piano di azioni che i due organismi metteranno in campo per presentare la Rete Civica della salute attraverso incontri, pubblicazione di avvisi , coinvolgimento di attori. 

L’Azienda sanitaria  fornirà l’assistenza operativa ed il supporto strumentale per raccogliere le adesioni e gestire la banca dati fornendo le informazioni da divulgare attraverso i riferimenti civici.

“Capitalizzare le informazioni che provengono dal mondo sanitario  e convogliare le segnalazioni dei cittadini attraverso una vera e propria piattaforma, significa modernizzare anche le informazioni sul corretto utilizzo dei servizi sanitari”- ha commentato il Presidente dell’Ordine degli Assistenti Sociali di Sicilia, Bianca Lo Bianco.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry