fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Religione

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Comiso, 5 luglio 2019 – “I sentimenti sia presenti che passati, influenzano e a volte determinano quello che è il carattere e la personalità dell’essere umano e ne orientano spesso le scelte”: con questa motivazione l’artista  e maestro d’arte  Pippo Pace ha donato  un’opera alla  Parrocchia Santi Apostoli di Comiso. È un omaggio a Rembrandt, un quadro che riproduce  una delle sue più alte opere pittoriche, “ Il ritorno del figlio prodigo“.

Leggi tutto: Pippo Pace dona una sua opera alla parrocchia...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Miqweh san Filippo Apostolo

Siracusa, 17 giugno 2019 – “L’iscrizione ebraica ritrovata e il tipo di struttura ci portano alla conclusione che il luogo che si trova sotto la chiesa di San Filippo apostolo è un miqweh”. 

Il prof. Yonatan Adler, docente di archeologia della Ariel University di Gerusalemme insieme alla dottoressa Nadia Zeldes della Ben Gurion university del Negev hanno effettuato studi scientifici sui miqwot ed in particolare su quelli di Siracusa. La conclusione alla quale sono giunti, anticipata stamane nel corso di una conferenza stampa, e che sarà l’oggetto dell’incontro che si terrà alle 18.30 a Palazzo Vermexio, è che il luogo che si trova sotto la chiesa di San Filippo Apostolo, nel rione della Giudecca, il quartiere ebraico del centro storico di Ortigia è un miqweh. 

Leggi tutto: Siracusa. Alla scoperta del Miqweh di San...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

È stata un grande successo la passeggiata al Cimitero Monumentale di Scicli organizzata dall’Associazione Culturale Tanit Scicli e svoltasi lo scorso sabato 25 maggio

Scicli, 4 giugno 2019 – Il percorso, primo di questo genere in provincia di Ragusa, è stata ideato e promosso dall’associazione sciclitana e messo a punto dopo due anni di ricerche archivistiche e sul campo, volte alla creazione di un percorso pieno di sorprese tra monumenti ottocenteschi e novecenteschi intrisi di simbolismo e cappelle gentilizie custodi di personaggi che hanno fatto la storia della nostra città. Le famiglie Mormino, Emmolo, Spadaro, Bonelli, Penna, Cartia, Favacchio, Peralta, Pluchinotta, Cataudella, Betto, personaggi come i Canonici Carpentieri e Carnemolla, il compositore Federico Borrometi, gli artisti Pietro e Bartolomeo Militello, il Carabiniere Vincenzo Garofalo sono stati raccontati e narrati, cogliendone contemporaneamente il lato umano e l’opera in vita. 

Leggi tutto: Tanit: ‘Sulle orme di Maria a Scicli’, il 15...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A distanza di due anni dall’ultimo incontro, San Giorgio ritorna a Ragusa nuova

 

Ragusa, 1 giugno 2019 – La spettacolare uscita del Santo cavaliere, i colori delle luminarie, la tipica “ballata” del simulacro e la grande devozione che i ragusani nutrono per il proprio Patrono. Sono questi gli ingredienti che hanno caratterizzato la giornata di ieri, quando, dopo aver lasciato l’Arca Santa nella chiesa “Anime Sante del Purgatorio”, il simulacro di San Giorgio, ha raggiunto le vie ragusane, insieme ai portatori, il parroco Don Pietro Floridia, numerosi fedeli e il corpo bandistico “San Giorgio - Città di Ragusa”.

Leggi tutto: San Giorgio torna a Ragusa superiore

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 23 maggio 2019 – L’Istituto delle Suore del Sacro Cuore di Ragusa, nato dal Cuore di Cristo, ad opera della Fondatrice Maria Schininà (1884–1910), nobildonna ragusana che, dopo essersi guardata attorno e aver scoperto la miseria e le necessità di tanti fratelli, dà una svolta decisiva alla sua vita e si dedica alle cose che contano: all’amore di Dio, espresso nel Cuore aperto di Cristo, e ai fratelli bisognosi, dando vita, il 9 maggio 1889, all’Istituto delle Suore del Sacro Cuore, oggi presenti in Sicilia, con numerose Comunità, in Calabria, nel Salernitano, nel Lazio, nell’Emilia Romagna, negli Stati Uniti, in Canada, in Madagascar, nelle Filippine, in Nigeria, in Romania, in India, Guinea Equatoriale dove le suore , figlie della Beata Maria Schininà, esplicano il loro campo di apostolato secondo il  Carisma: «Amore e Riparazione» che consiste in un amore incondizionato per il Sacro Cuore di Gesù, fonte di immensa misericordia e bontà, amore non corrisposto, che spinge le Suore a consacrare la vita interamente a Dio, alla sua Chiesa e ai fratelli, ad amarlo nei bisognosi dove è maggiormente emarginato e disprezzato.

Leggi tutto: Istituto Sacro Cuore Ragusa: sr. Ester Mazzara...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Grande partecipazione di fedeli e profonda fede per il reliquiario della Madonna delle Lacrime a Ragusa

Ragusa, 18 maggio 2019 – A distanza di vent’anni, il reliquiario della Madonna delle Lacrime, proveniente dal santuario di Siracusa, è giunto nella parrocchia del Sacro Cuore di Gesù nel capoluogo ibleo, per una due giorni di grande partecipazione e devozione da parte dei fedeli.

L’arrivo del reliquiario, previsto nella giornata di giovedì e portato nella chiesa ragusana dal sacerdote del santuario di Siracusa, reverendissimo don Enzo Candido, è stato caratterizzato da un’accoglienza straordinaria. Un momento di profonda fede che si è svolto nella caserma provinciale dei vigili del fuoco, in quanto il sito ricade nella parrocchia ospitante il reliquiario, ovvero quella del Sacro Cuore, alla presenza di tutti i vigili schierati in parata. Da lì, il reliquiario, contenente le lacrime di Maria, è stato portato in processione fino ad arrivare in parrocchia che, per l’occasione, è rimasta aperta fino a mezzanotte.

La giornata di venerdì ha avuto inizio di mattina con la santa messa per tutte le mamme e il contestuale affidamento alla Madonna, mentre nel pomeriggio, una serie di iniziative che hanno coinvolto tutti i fedeli accorsi in parrocchia, come ad esempio la proiezione del documentario storico che ha tracciato i momenti salienti del pianto della Madonna, verificatosi in un’umile casa di una coppia siracusana nell’ormai lontano 1953, e il concerto del coro-orchestra diretto dal maestro Giovanni Giaquinta.

Nel tardo pomeriggio, dopo la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta, con il parroco del Sacro Cuore, Don Marco Diara, si è svolta la suggestiva e partecipata fiaccolata attraverso il corteo di fedeli. Il reliquiario è stato così portato in processione per le vie del quartiere fino a quando è stato riconsegnato a don Enzo Candido per essere riportato al santuario di Siracusa.

“Un evento importante che evidenzia quanto è forte la devozione alla Madonna”, le parole di don Marco Diara, parroco della chiesa del Sacro Cuore di Gesù “In questo mese dedicato a Maria – ha aggiunto - abbiamo voluto fortemente la presenza del reliquiario della Madonna delle Lacrime, per incrementare questa devozione. Purtroppo, talvolta la quotidianità ci allontana da quello che è vero ed autentico. Questi incontri, dunque, servono a dare una svolta nuova alla dimensione della nostra fede”. 

Lucia Nativo

Altri articoli...

Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry