fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Religione

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Madonna delle lacrime a Raugsa

Grande partecipazione di fedeli e profonda fede per il reliquiario della Madonna delle Lacrime a Ragusa

Ragusa, 18 maggio 2019 – A distanza di vent’anni, il reliquiario della Madonna delle Lacrime, proveniente dal santuario di Siracusa, è giunto nella parrocchia del Sacro Cuore di Gesù nel capoluogo ibleo, per una due giorni di grande partecipazione e devozione da parte dei fedeli.

L’arrivo del reliquiario, previsto nella giornata di giovedì e portato nella chiesa ragusana dal sacerdote del santuario di Siracusa, reverendissimo don Enzo Candido, è stato caratterizzato da un’accoglienza straordinaria. Un momento di profonda fede che si è svolto nella caserma provinciale dei vigili del fuoco, in quanto il sito ricade nella parrocchia ospitante il reliquiario, ovvero quella del Sacro Cuore, alla presenza di tutti i vigili schierati in parata. Da lì, il reliquiario, contenente le lacrime di Maria, è stato portato in processione fino ad arrivare in parrocchia che, per l’occasione, è rimasta aperta fino a mezzanotte.

La giornata di venerdì ha avuto inizio di mattina con la santa messa per tutte le mamme e il contestuale affidamento alla Madonna, mentre nel pomeriggio, una serie di iniziative che hanno coinvolto tutti i fedeli accorsi in parrocchia, come ad esempio la proiezione del documentario storico che ha tracciato i momenti salienti del pianto della Madonna, verificatosi in un’umile casa di una coppia siracusana nell’ormai lontano 1953, e il concerto del coro-orchestra diretto dal maestro Giovanni Giaquinta.

Nel tardo pomeriggio, dopo la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta, con il parroco del Sacro Cuore, Don Marco Diara, si è svolta la suggestiva e partecipata fiaccolata attraverso il corteo di fedeli. Il reliquiario è stato così portato in processione per le vie del quartiere fino a quando è stato riconsegnato a don Enzo Candido per essere riportato al santuario di Siracusa.

“Un evento importante che evidenzia quanto è forte la devozione alla Madonna”, le parole di don Marco Diara, parroco della chiesa del Sacro Cuore di Gesù “In questo mese dedicato a Maria – ha aggiunto - abbiamo voluto fortemente la presenza del reliquiario della Madonna delle Lacrime, per incrementare questa devozione. Purtroppo, talvolta la quotidianità ci allontana da quello che è vero ed autentico. Questi incontri, dunque, servono a dare una svolta nuova alla dimensione della nostra fede”. 

Lucia Nativo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Carmelitane missionarie

Carmelitane missionarie: sr. Ivana Calvo eletta superiora della Provincia Italia, Malta, Romania «Giovani, famiglie, migranti: al centro della nostra azione la cura dei 'poveri' di oggi»

 

Ragusa, 9 maggio 2019 – Suor Ivana Calvo, originaria di Donnalucata (Scicli), è stata riconfermata, per il prossimo triennio, quale superiora provinciale della Suore Carmelitane Missionarie di Santa Teresa di Gesù Bambino, congregazione fondata dall'ispicese beata Crocifissa Curcio e da padre Lorenzo van den Eerenbeemt.

Il consiglio è composto da suor Lucy Vella (Malta), che ha l'incarico di vicaria, e dalle suore: Monica Muccio (Sicilia), Maria Grazia D'Angelo (Sicilia) e Marianerina de Simone (Campania).

Il Capitolo, cheha avuto come tema: “Fraternità per la missione... noi partiamo, tu non restare”, con la presenza delle delegate della provincia religiosa che abbraccia l’Italia, Malta e la Romania, si è tenuto presso il centro dispiritualità "Maria Madre del Carmelo" di Focene (Fiumicino). Obiettivo primario dell’evento capitolare èstato il ridisegno della Provincia, partendo da ciascuna comunità.

Leggi tutto: Sr. Ivana Calvo superiora della Provincia...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Mariapoli

La Mariapoli: a Pedalino il convegno promosso dal Movimento dei Focolari

 

Comiso, 7 maggio 2019 – La Mariapoli a Comiso. L’11 e il 12 maggio 2019 la Mariapoli, convegno promosso dal Movimento dei Focolari, si svolgerà presso il cinema Esperia di Pedalino, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19. Il titolo è “La cultura del noi, la sfida dell’oggi”.

I due giorni proporranno una carrellata di riflessioni e di esperienze di vita che coinvolgono la chiesa locale, i rapporti ecumenici e l’esperienza di comunione tra diverse confessioni cristiane, ma anche i temi della famiglia, dell’impegno sociale, di volontariato e dell’azione politica. Singoli e gruppi, ciascuno nel proprio ambito, cercano di costruire tasselli di un modo unito, puntando alla fraternità universale. 

Leggi tutto: Focolarini. Mariapoli a Pedalino 11-12 maggio

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Festa del Patrocinio di Santa Lucia

Dal 4 al 12 maggio 2019

 

Siracusa, 26 aprile 2019 – Avrà luogo lunedì 29 aprile, alle ore 10.30, al Parlatorio delle Monache (accanto la chiesa di Santa Lucia alla Badia) in Ortigia, la conferenza stampa di presentazione della 373ma festa del Patrocinio di Santa Lucia a Siracusa.

Quest'anno sarà il Vescovo emerito di Patti, mons. Ignazio Zambito, a presiedere la solenne celebrazione eucaristica di domenica 5 maggio.

Saranno presenti il presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, avv. Giuseppe Piccione; il parroco della Cattedrale e componente della Deputazione, mons. Salvatore Marino 

e gli altri componenti della Deputazione. 

Nel corso dell'incontro sarà presentato il programma della Festa e le iniziative collaterali che sono state organizzate. 

 

s. m.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Crisci ranni

Il 4 maggio, in piazza Matteotti a Modica, si rinnova il rito 'Crisci ranni’. Sarà presente don Rosario Gisana, vescovo di Piazza Armerina

 

Modica, 27 aprile 2019 –  "I sogni colorano la notte". È questo il tema dell'annuale rito 'Crisci ranni' che anche quest'anno si rinnova nella città di Modica. Momento clou sarà sabato 4 maggio: un pomeriggio dedicato a grandi e bambini con il tradizionale 'salto in alto'. L'appuntamento sarà alle 17,45, in piazza Matteotti. Alle 18 in punto, al suono delle campane, si rinnoverà il rito antichissimo con cui i bambini, al grido dei genitori di "crisci ranni", vengono lanciati in aria e abbracciati dalla città come il simbolo del nostro futuro.

«È un rito – dice Maurilio Assenza, direttore della Caritas diocesana – che ha rappresentato per l'intera città l’incontro tra varie generazioni e il consolidarsi di una tradizione decennale. Il grido coinvolgeva tutti i quartieri, da ogni angolo si udiva il ripetersi di queste parole. Oggi, come allora, quel grido risuona forte come una benedizione». Anche oggi quel rito ha un significato forte: simbolicamente la città si impegna a prendere sul serio il futuro delle nuove generazioni. Quest'anno sarà presente don Rosario Gisana, vescovo di Piazza Armerina.

Leggi tutto: I sogni della notte: «crisci ranni» a Modica

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Scicli, 19 aprile 2019 – Anche quest’anno il quotidiano on line NoveTV trasmetterà in diretta da Scicli la traslazione mattutina del Simulacro del Cristo Risorto, noto a Scicli come “U Gioia - l’Uomo Vivo”, che verrà portato a spalla dai portatori dalla Chiesa di Santa Maria La Nova a quella del Carmine in vortice di entusiasmo e grida di “gioia!” tra la gente festante..

La Pasqua a Scicli sarà raccontata anche quest’anno dalle telecamere di NoveTV, con la collaborazione di Ondaiblea, e si avvarrà della regia di Leandro Di Stefano.

Dalla postazione fissa nei pressi della chiesa della Consolazione (U Cùnsulu), guardando sul percorso di Santa Maria La Nova, condurrà Giovanni Giannone. Con lui sarà Salvo Micciché, saggista e storico, appassionato delle tradizioni popolari iblee e sciclitane in particolare. Tra la gente e a fianco dei portatori sarà Carmelo Riccotti La Rocca, che raccoglierà le emozioni dei presenti, offrendo a turisti e devoti la possibilità di lanciare, tramite i microfoni di NoveTv auguri di Pasqua e messaggi a parenti e amici.

La diretta è prevista per domenica 21 Aprile a partire dalle 11:30, con la presenza di ospiti.

La lunga attesa per l’uscita uscita dell’Uomo Vivo, che come sempre è preceduta dalla processione religiosa del Venerabile, con il lungo e pesante stendardo che precede il Santissimo Sacramento, ed avrà culmine prevedibilmente intorno alle ore 13.

La diretta in Mondovisione della Pasqua di Scicli è resa possibile grazie al contributo di sponsor che gli organizzatori ringraziano per l’importante sostegno economico. 

La diretta oltre che su NoveTV e sulla pagina Facebook del giornale, sarà  ospitata anche da altri canali social che hanno aderito all’iniziativa e sarà ovviamente linkata su Ondaiblea e i suoi canali social.

La Pasqua a Scicli è un’attrazione per fedeli e turisti che non mancheranno certamente. Una festa particolare in cui il simulacro del Cristo Risorto è portato in giro per le principali vie della città a spalla dai tanti portatori, che lo fanno “barcollare” e ondeggiare al grido frequente di “gioia, gioia!” mentre la  banda intona il tradizionale “Inno di Busacca”. Il percorso principale avviene tra le chiese di Santa Maria La Nova e quella del Carmine, in Piazza Busacca.

Appuntamento a Scicli con tutti i lettori, dunque, domenica 21 aprile 2019.

 

s. m.

Salvo Miccichè, Carmelo Riccotti La Rocca e Giovanni Giannone

***

Qui il link della diretta trasmessa da NoveTV il 21 aprile 2019: https://www.facebook.com/NoveTV/videos/426823087866260/?t=0

E qui l'album delle foto #uGioia 2019 a Scicli.

Altri articoli...

Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry