fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Religione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Ragusa, 5 febbraio 2016 – Anche quest'anno, come è ormai consuetudine,  per venire incontro alle esigenze degli studenti universitari e al desiderio di tutti coloro che, per motivi di lavoro o altro, non avessero la possibilità di partecipare agli orari più consueti alle celebrazioni della quaresima, la Cappella Universitaria ha predisposto nella Chiesa della Badia un programma di appuntamenti settimanali.
Il 10 febbraio, mercoledì delle ceneri, sarà celebrata alle ore 21 la S. Messa con l'imposizione delle ceneri.
Nei venerdì di quaresima 12-19-26 febbraio e 4-11-18 marzo, alle ore 21, avrà luogo la celebrazione della Via Crucis.
Venerdì santo 25 marzo, dopo la tradizionale processione, avrà invece luogo la preghiera attorno alla Croce nello stile della Comunità di Taizé.
Con la quaresima inizia anche il ciclo degli incontri di Lectio divina, per l’anno pastorale in corso.
Gli incontri si svolgeranno alla Chiesa della Badia di lunedì dalle 20,30 alle 21,30, a partire dal 15 febbraio, e saranno guidati da don Paolo La Terra, cappellano universitario.
Il libro della Sacra Scrittura che accompagnerà il cammino di quest'anno è il libro di Tobia, suggerito alla diocesi di Ragusa nell’ambito del piano pastorale “Eucaristia, matrimonio e famiglia”.
Come tradizione, la scelta di un orario abbastanza tardo vuole venire incontro alle necessità di chi, terminati gli impegni di studio o di lavoro, volesse dedicare un po' di tempo all'incontro vivo con la parola di Dio.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry