fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sudest
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Santa Croce Camerina, 2 dicembre 2015 – Il Comune di Santa Croce Camerina ha aderito all’associazione di promozione sociale e culturale “Facebook for children”.

Ieri a palazzo del Cigno è stato firmato il protocollo d’intesa tra il sindaco, Franca Iurato, e l’ing. Dario Gulino, presidente dell’associazione, alla presenza dell’assessore ai Servizi sociali, Marianna Cuciti, che ha sostenuto sin da subito l’iniziativa, e la responsabile del settore, Antonella Gulino. “FB for children”, attraverso i gruppi sul social network Facebook, si occupa di aiutare bambini e adulti in difficoltà. Sono state più di 3.000, finora, le persone, soprattutto in tenera età, sostenute. Del gruppo fanno già parte anche i Comuni di Vittoria, Acate e Comiso. “Anche noi – spiega il sindaco Franca Iurato – abbiamo voluto contribuire a fornire il nostro supporto in termini di solidarietà. Entriamo nella logica della rete per sostenere chi ha bisogno. Riteniamo che si possano compiere grandi passi in avanti in un momento storico in cui il disagio cresce sempre di più”. E’ stato creato un account denominato “Assistenza Santacroce” mentre il Comune fa già parte del gruppo con l’impegno di rendersi utile concretamente nel campo dei Servizi sociali anche attraverso questa rete solidale.

“E’ stato fondamentale aderire come Comune e in particolare come assessorato ai Servizi sociali – aggiunge Marianna Cuciti – considerato che i nostri uffici vengono a contatto ogni giorno con la sofferenza e il bisogno. Il gruppo virtuale ha fatto di questo social network un positivo strumento di solidarietà permettendoci di comprendere che di questi strumenti si può e si deve fare un buon uso. La solidarietà come sentimento sociale dovrebbe essere viva in ciascuno di noi. E’ questo il segnale positivo che intendiamo trasmettere all’intera collettività”.

Non ci sono articoli correlati


Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry