fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 23 giugno 2016 – CITUR informa: «La formula  promozionale del “porte aperte” va ormai molto di moda tanto che, oltre alle solite  concessionarie automobilistiche, ai grandi negozi di mobili, ai musei, si è arrivati, oggi, anche alla assoluta novità del  “Porto Aperto” .
In questo caso si tratta, davvero, di una cosa inaspettata, ed inusuale per le nostre parti,  visto che nessuno aveva pensato ad  invitare il pubblico a visitare delle splendide barche ormeggiate nel porto turistico di Marina di Ragusa.
La società Sicilia in Barca, che aderisce al Consorzio Ibleo per il Turismo, ha organizzato, a partire da venerdì 27 giugno, una densa  “ tre giorni“ finalizzata alla promozione delle proprie attività nautiche.
Nel programma, infatti, è prevista una intera giornata, quella di venerdì, per agenti di viaggio, operatori turistici e giornalisti, che potranno non solo salire a bordo delle splendide imbarcazioni della flotta ma anche, se il tempo lo permette, fare un giretto a largo degustando drink rinfrescanti.
Per sabato e domenica invece l’appuntamento è dedicato al pubblico, agli appassionati e agli aspiranti marinai.
Si potranno ammirare yacht di diverse grandezze appartenenti alla società, apprezzarne l’arredamento ed il confort ed informarsi sulle modalità di un eventuale affitto per escursioni,  corte o lunghe.
E’ questa una proposta che incontra sempre di più il favore del pubblico che vuole provare l’emozione di pernottare, magari per una sola notte,  a bordo di un lussuoso yacht  oppure godere di una romantica cena accompagnati  d un leggero rollio.
Sono tante altre le proposte della Sicilia in Barca che invita gli appassionati ad un emozionante Charter show a porte aperte».


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry