fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Scicli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scicli, 28 novembre 2016 – “Ho sentito il calore della gente, l’entusiasmo delle persone che mi hanno sostenuto. Ma non sono riuscita a trasmettere tutte queste peculiarità che hanno caratterizzato la mia candidatura, forse anche perché il tempo non me lo ha permesso, ai cittadini di Scicli. Nessun problema. È stata comunque una esperienza fantastica. E accetto con la massima serenità il responso delle urne”.

La candidata a sindaco di Scicli,  Rita Trovato, Lo afferma dopo avere preso atto dell’esito del voto per le amministrative in città. “Certo, ci sarebbe molto da dire riguardo al fatto – sottolinea  – che sono stata penalizzata dal voto disgiunto, quindi in alcuni casi chi diceva di sostenermi non è stato conseguenziale sino in fondo. Ma queste valutazioni le faremo al momento opportuno. Per il momento non posso dire altro se non riconoscere la sconfitta”.

Ma per Rita Trovato è una sconfitta a metà. La nuova legge elettorale, infatti, le assegna la possibilità di svolgere appieno il ruolo di consigliere comunale, avendo superato il 20% dei consensi.

Il prof. Enzo Giannone, "il Preside", è il Sindaco di Scicli, con quasi il 44% dei voti. La sua coalizione (quella della Trovato) si ferma al 38%.

 

Il consiglio comunale dovrebbe essere così composto:

  1. Mario Marino (UDC) è il consigliere più votato con 459 voti
  2. Marianna Buscema (UDC), collabora con l’on. Orazio Ragusa, da tempo
  3. Andrea Caruso (UDC), ex consigliere comunale, in passato anche nel PdL, ai tempi di Nino Minardo
  4. Concetta Morana (Movimento 5 Stelle) , candidata Sindaca grillina, ha raccolto quasi 1800 voti; 216 come consigliera comunale
  5. Tiziana Cicero (Movimento 5 Stelle), assessora designata dalla Morana si accontenta della poltrona di consigliera
  6. Lorenzo Bonincontro (Enzo Giannone Sindaco), ex consigliere comunale quando era sindaco Giovanni Venticinque
  7. Enzo Giannone (Scicli Popolare), ex assessore di Giovanni Venticinque, cognato della candidata sindaca Rita Trovato
  8. Danilo De Maio (Start Scicli), alla sua prima esperienza al consiglio comunale, "figlio d'arte" (suo padre ha fatto politica per anni nel centrosinistra)
  9. Consuelo Pacetto (Start Scicli), anche lei alla sua prima esperienza come consigliera
  10. Emanuele Scala (Start Scicli), anche lui alla prima esperienza come consigliere comunale. Per lui però possiamo fare un discorso a parte: Scala infatti gestisce l’impresa di famiglia operante nel settore agricolo, potrebbe essere un ottimo assessore al ramo agricoltura, lasciando il posto di consigliere comunale al giovane Daniele Alfano, altra novità di questa tornata elettorale. Ovviamente tutto questo se a Start Scicli verranno assegnati tre consiglieri. Da considerare che Caterina Riccotti, eletta consigliera, lascerà il suo posto poichè è già assessora designata.
  11. Giorgio Vindigni (Cittadini per Scicli), anche lui in passato ha ricoperto cariche istituzionali, assessore nella giunta Venticinque, consigliere comunale eletto nell’UDC la scorsa tornata elettorale.
  12. Franco Vanasia (Progetto Civico per Scicli), fratello di Carmelo, candidato sindaco. Franco Vanasia nelle elezioni del 2012 era candidato nella lista del PD. Ha ricoperto per qualche mese la carica di consigliere comunale
  13. Claudio Caruso (PD), da anni è consigliere comunale.
  14. Paolo Buscema (Laboratorio Scicli), da anni candidato al consiglio comunale; da sempre vicino all’ex sindaco Franco Susino
  15. Resi Iurato (Scicli Bene Comune)

E come si diceva prima Rita Trovato è la sedicesima consigliera comunale.

Rimangono "a bocca asciutta" Maria Borgia (la sua lista "Rivoluziona Scicli" non decolla), Città in Movimento, lista voluta dall’ex consigliere comunale Peppe Puglisi e dagli ex assessori e consiglieri comunali Giovanni Savà e Vincenzo Iurato. Non raggiunge il 5% delle preferenze anche Prospettiva Democratica. Delusione netta per Marco Causarano, Giampaolo Aquilino e Omar Falla del PD, nonostante buoni consensi in termini di preferenze; di Falla addirittura circolava il nome come probabile candidato alle primarie del PD, poi assessore designato da Rita Trovato. Alla fine raccoglie 102 voti. Non è andata bene a  Marco Lopes, che ha scelto di ripresentarsi con l’UDC. Escluso anche Franco Migliorino (UDC), in passato anche lui è stato consigliere comunale. Anche i candidati supportati dall’on. Giovanni Mauro rimangano fuori dall’aula consiliare.

Certo, i posti in consiglio sono solo 16, e non tutti i candidati possono farcela...

Si dice rammaricata la senatrice Venerina Padua per la pesante sconfitta della candidata voluta dal PD e per il partito che a Scicli ha avuto un brusco calo di preferenze. Bene invece l’UDC, è il partito più votato. La sorpresa (scontata) è Start Scicli, e gli occhi della stampa sono puntati appunto su questi giovani professionisti e sul loro futuro politico.

 

Nelle prossime ore il quadro del consiglio comunale sarà comunque più chiaro. Enzo Giannone inoltre deve designare altri due assessori. In molti sono pronti a scommettere su Giorgio Vindigni (cittadini per Scicli) e poi l’altro nome che dovrebbe arrivare dai compagni di SBC; tra i papabili Lino Carpino o Giovanni Sudano. Ma non sono esclusi colpi di scena da parte di Giannone che potrebbe ancora pescare un nome dal gruppo Start Scicli.

 

c.r.l.r.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry