fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il sindaco Bruno e l’assessore all’Ecologia Nicastro hanno annunciato le nuove disposizioni. Nuova ordinanza gestione dei rifiuti: «Vogliamo Pachino pulita, i cittadini collaborino»

 

Pachino 25 Novembre 2014 – «Una nuova ordinanza che dovrà rappresentare una svolta nella gestione dei rifiuti». Più ordine, più controlli e più raccolta differenziata: il sindaco, Roberto Bruno, e l’assessore all’Ecologia, Andrea Nicastro, hanno annunciato che da oggi in tutto il territorio comunale entrerà in vigore una nuova ordinanza di rimodulazione della gestione dei rifiuti.

A partire dagli orari in cui i cittadini potranno disporre i sacchetti dei rifiuti dinnanzi agli ingressi delle abitazioni, per la raccolta porta a porta: ogni giorno, dalle 6,30 alle 10,00. Il territorio comunale è stato suddiviso in 7 aree, ed in ogni area la ditta Busso, che gestisce il servizio in regime di proroga,  assegnerà degli operatori ecologici che avranno il compito di garantire il ritiro dei sacchetti nel rispetto degli orari indicati. Contemporaneamente, l’amministrazione ha disposto il progressivo ritiro di tutti i cassonetti, per consentire il miglioramento della raccolta differenziata, risparmiando anche un noleggio di oltre duemila euro mensili.

Ed, inoltre, verrà individuata una commissione permanente che sarà formata dall’assessore e dal responsabile del settore Ecologia, dal comandante della polizia municipale e dal responsabile del cantiere della ditta Busso. Tutto ciò per vigilare il rispetto dell’ordinanza in fase esecutiva.

«In attesa di far partire il nuovo appalto dei rifiuti – hanno dichiarato il sindaco, Roberto Bruno e l’assessore all’Ecologia, Andrea Nicastro – stiamo cercando di migliorare il servizio, per il bene dell’intera comunità. Sarà necessaria la collaborazione dei cittadini, mediante la corretta separazione e l’adeguato conferimento della tipologia dei rifiuti, che è condizione imprescindibile per il raggiungimento degli obiettivi di efficacia, efficienza ed economicità nella gestione integrata dei rifiuti urbani. Differenziare oggi significa automaticamente pagare meno l’imposta sui rifiuti nell’anno successivo. E siamo convinti che ci sarà anche il massimo impegno e la piena collaborazione dei lavoratori della ditta appaltatrice del servizio». 

 

 

Le nuove disposizioni contenute nella nuova ordinanza, e che dovranno essere rispettate

Articolo 1 

MODALITÀ DI SEPARAZIONE  DI CONFERIMENTO DEI RIFIUTI

 

A tutte le utenze Domestiche e non Domestiche (attività commerciali, artigianali, terziarie, di servizio e produttive, di somministrazione, etc.) presenti sul territorio comunale: 

    • Che i rifiuti urbani siano conferiti dal produttore, provvedendo preliminarmente  alla loro separazione nelle diverse tipologie merceologiche per le quali è attiva la raccolta differenziata, con il sistema “porta a porta”;
    • Di adeguarsi al sistema di raccolta differenziata dei rifiuti urbani e assimilati, utilizzando i sacchetti forniti dall’amministrazione;
    • Che i sacchetti o contenitori (nel caso di utenze non domestiche) per la raccolta differenziata, secondo il sistema “porta a porta”, siano esposti all’esterno delle proprie abitazioni/Utenze non domestiche solo in occasione dei giorni di raccolta;
    • Che il conferimento dei rifiuti e la raccolta differenziata degli stessi, provenienti da utenze domestiche dovrà avvenire esclusivamente secondo le modalità di seguito elencate:

DISPOSIZIONI GENERALI

    • I rifiuti devono essere conseguiti esclusivamente secondo il calendario meglio di seguito esplicitato;
    • È vietato conferire rifiuti dalle ore 10:00 alle ore 24:00 e dalle ore 00:00 alle ore 06:30;
    • È vietato introdurre nei sacchetti rifiuti speciali pericolosi o non pericolosi, rifiuti liquidi o semi-liquidi;
    • I rifiuti devono esser contenuti in sacchetti ben chiusi;
    • È vietato introdurre nei sacchetti dedicati ai rifiuti indifferenziati il materiale recuperabile di cui ai punti successivi;

 

 

CALENDARIO DI DEPOSITO

 

RACCOLTA DIFFERENZIATA ORGANICO (UMIDO) 

 

Giorni di Deposito: Lunedì, Mercoledì e Venerdì

 

Orario di Deposito: dalle 06:30 alle 10:00

 

RACCOLTA DIFFERENZIATA  CARTA E CARTONE 

 

Giorno di Deposito: Venerdì

 

Orario di Deposito: dalle 06:30 alle 10:00

 

RACCOLTA DIFFERENZIATA VETRO E LATTINE

 

Giorno di Deposito: Mercoledì

 

Orario di Deposito: dalle 06:30 alle 10:00

 

RACCOLTA DIFFERENZIATA PLASTICA

 

Giorno di Deposito: Martedì

 

Orario di Deposito: dalle 06:30 alle 10:00

 

RIFIUTI RESIDUALI INDIFFERENZIATI (NON RECICLABILI)

 

Giorno di Deposito: Martedì, Giovedì e Sabato.

 

Orario di Deposito: dalle 06:30 alle 10:00

 

Qualsiasi rifiuto esposto all’esterno delle proprie abitazioni che non rispetti il calendario sopra esplicitato, non verrà raccolto dall’operatore ecologico, che avrà l’obbligo di invitare l’utente a ritirare il conferimento non conforme e di segnalare l’infrazione al Comando di Polizia Municipale.

 

OLI ESAUSTI

Gli oli esausti esclusivamente impiegati nelle utenze domestiche devono essere conferiti nell’apposito contenitore già installato presso Via Cirinnà (Piazza antistante plesso scolastico “Silvio Pellico”).

 

PILE ESAUSTE E FARMACI SCADUTI

Le pile esauste e i farmaci scaduti devono essere esclusivamente conferiti negli appositi contenitori sul territorio.

Inoltre, i farmaci scaduti possono essere conferiti presso le farmacie.

 

INGOMBRANTI, SFALCI DA POTATURA, RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche)

Non dovranno essere assolutamente abbandonati sul suolo pubblico perché saranno gratuitamente ritirati, sempre secondo il sistema “porta a porta” ed esclusivamente posti a piano strada, dalla Ditta Appaltatrice del servizio di raccolta degli RSU, previa prenotazione al numero telefono 0931\803311 (Ufficio Ecologia) nei giorni dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 14:00 e il Martedì e il Giovedì dalle 14:00 alle 18:00.

È vietato l’abbandono ed il deposito incontrollato di tale tipologia di rifiuti su strade, scarpate, corpi idrici-superficiali e/o sotterranei, marciapiedi, piazze, aree verde pubbliche o vicino a cassonetti.

 

CESTINI STRADALI PER LA RACCOLTA RIFIUTI

Nei cestini per la raccolta dei rifiuti stradali, sono da inserire solo ed esclusivamente quei rifiuti che vengono prodotti dai cittadini che percorrono le strade (scontrino della spesa, carta di brioches o gelati, pacchetti di sigarette, etc.).

 

Nei cestini stradali non è assolutamente consentito smaltire i rifiuti domestici.

Articolo 2

OBBLIGHI E DIVIETI

 

DIVIETI

 

2.1. È fatto divieto di abbandonare e depositare in modo incontrollato rifiuti, sul suolo e nel suolo, nonché di immettere rifiuti di qualsiasi genere nelle acque superficiali, sotterranee e in atmosfera;

2.2. È fatto divieto di gettare, versare e depositare in modo incontrollato sulle aree pubbliche e private di tutto il territorio comunale e nei pubblici mercati qualsiasi rifiuto, immondizia, residuo solido, semisolido e liquido e, in genere, materiali di rifiuto e scarto di qualsiasi tipo, natura e dimensione, anche racchiuso in sacchetti o contenuto in recipienti; il presente divieto vige per le superfici acquee, i canali, i corsi d’acqua, i fossati, gli argini, le sponde nonché i cigli delle strade ricadenti nel territorio comunale;

2.3. È fatto divieto di esporre sacchi contenenti rifiuti sulla via pubblica in giorni e in orari diversi da quelli stabiliti nella presente ordinanza;

2.4. È fatto divieto su tutto il territorio comunale, di smaltire tramite combustione all’aperto rifiuti di qualsiasi genere, fatto salvo per i rifiuti vegetali combusti in aree agricole;

2.5. È fatto divieto di utilizzare ganci metallici per il conferimento di sacchetti di rifiuti, in quanto pericolosi sia per gli operatori ecologici che per qualunque cittadino;

2.6. È fatto divieto di introdurre materiali estranei negli appositi sacchetti per la raccolta differenziata;

2.7.  È fatto divieto di esporre all’esterno dalle proprie abitazioni sacchi e/o bio-pattumiere al di fuori dei giorni e degli orari sopra indicati;

2.8. È fatto divieto di intralciare e/o ritardare l’operato degli addetti al servizio di smaltimento degli RSU;

 

OBBLIGHI

 

2.9. È fatto obbligo agli utenti di chiudere perfettamente i sacchetti per la differenziata, in modo da evitare fastidiose esalazioni;

2.10. È fatto obbligo a tutti i venditori ambulanti operanti nel territorio comunale, ivi compresi i concessionari presso i mercati comunali, di eseguire tassativamente la raccolta differenziata dei rifiuti, dotandosi di bidoni correlati;

2.11. È fatto obbligo a tutti gli esercizi commerciali, presenti nel territorio comunale, di eseguire tassativamente la raccolta differenziata dei rifiuti, provvedendo, altresì al mantenimento della pulizia e dell’igiene nella zona antistante il proprio esercizio;

 

Articolo 3

DISPOSIZIONI TRANSITORIE

 

L’AMMINISTRAZIONE AVVISA

 

Che il mancato rispetto degli obblighi e dei divieti di cui alla presente Ordinanza comporterà:

3.1. La segnalazione all’autorità giudiziaria qualora la violazione costituisca fattispecie di reato ai sensi delle leggi vigenti;

3.2. Che l’improprio conferimento dei rifiuti (cioè non rispettoso delle giornate assegnate alla tipologia prevista ovvero, in ogni caso, il deposito fuori dagli orari sopra previsti) comporterà l’applicazione nei confronti dei trasgressori della sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di € 25,00 ad un massimo di € 500,00 ai sensi dell’art 7/bis del D.lgs. n°26 del 2000 e con le procedure previste dalla legge n°689 del 24 Novembre 1981 e s.m.i.;

 

AVVERTE

3.3. Che è vietato all’interno del territorio comunale, abbandonare e/o depositare rifiuti di qualsiasi genere nel suolo e sul suolo, nelle acque superficiali o sotterranee e comunque nei luoghi diversi da quelli stabiliti per la raccolta ed indicati con la presente ordinanza; 

3.4. Che tali violazione comportano l’applicazione nei confronti dei trasgressori delle seguenti sanzioni pecuniarie:

  • dell’art.255 del D.Lgs. n°152/2006 e s.m.i. come modificato dall’art.34 del D.lgs. n°205/2010 – Abbandono Rifiuti – da un minimo di € 300,00 ad massimo di €3.000,00 per la violazione delle disposizioni di cui agli artt. 192 comma 1 e 2 – art. 226 comma 2 – art. 231 comma 1 e 2;
  • se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi (amianto, ecc.…) la sanzione amministrativa viene aumentata sino al doppio, fatte salve ulteriori azioni di natura penale.

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry