fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Lunedì il via ai lavori per l'Urban center e il Centro di educazione ambientale L'assessore Foti: “Un altro immobile comunale riqualificato”

 

Siracusa, 19 agosto 2015 – Inizieranno lunedì (24 agosto) i lavori per la realizzazione dell'Urban center e del Centro di educazione ambientale negli spazi della Sala Randone. Ieri, infatti, all'Ufficio tecnico è stato firmato il contratto con l'associazione temporanea d'imprese denominata “Urban center società consortile arl”, con sede a Biancavilla, che si è aggiudicata l'appalto. La base d'asta era di 965mila euro. Le opere consisteranno nel restauro e nel risanamento conservativo dell'immobile.

“Continua senza sosta – commenta l'assessore alle Infrastrutture, Alfredo Foti – l'azione della nostra amministrazione per valorizzare e riqualificare il patrimonio immobiliare comunale. L'Urban center dovrà diventare il centro della partecipazione, della formazione ed dell'informazione ai cittadini delle politiche territoriali del tessuto urbano, un laboratorio progettuale e di idee. Un'altra bella notizia per una città che si apre a un futuro sostenibile dal punto di vista ambientale. Un doveroso grazie – conclude l'assessore Foti – è dovuto da parte mia ai dirigenti, ai funzionari e a tutto il personale comunale che in queste settimane ha curato giornalmente l'iter amministrativo e burocratico. Auguriamoci che i lavori possano effettuarsi senza intoppi e nella maniera più celere possibile”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry