fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La storica sede pachinese dell’ufficio agricoltura rischia di sparire per essere accorpata a Noto 

 

Pachino 15 Gennaio 2016 – «La condotta agraria di Pachino svolge, da anni, un ruolo fondamentale per il comparto agricolo e vitivinicolo, dal punto di vista funzionale ma anche da quello sociale: alla città del pomodoro Igp e del vino non può essere “scippato” un ufficio di tale importanza».

Il sindaco di Pachino, Roberto Bruno, difende a spada tratta gli uffici periferici dell’assessorato regionale all’Agricoltura che, in un’ottica di razionalizzazione delle spese e riorganizzazione disposta dal Governo regionale per tutti i dipartimenti, prevede la chiusura dell’ufficio agricoltura di Pachino che andrà a confluire nell’Ufficio intercomunale dell’agricoltura del comprensorio di Noto, assieme ad Avola e Portopalo. «Faremo sentire la nostra voce ad ogni livello – ha detto il sindaco Bruno – contro la scelta fatta dal governo regionale di far confluire a Noto le condotte a discapito di altre città e, soprattutto, di Pachino, un territorio di importanza nazionale per la produzione di pomodoro ciliegino “Igp” e di vino di ottima qualità.

Chiederò all’assessore di fare un passo indietro per garantire il servizio a miglia di imprenditori agricoli che operano nel mio territorio: quello di Pachino è territorio, e il più importante dal punto di vista della valenza agricola, che ha tutti i requisiti per rimanere sede della condotta agraria». 

«Tale riorganizzazione – ha continuato il primo cittadino -, prevede dei tagli pari al 30,16 per cento tra aree, servizi centrali e unità operative periferiche. L'agricoltura ancora una volta viene penalizzata, sopratutto per quanto riguarda il territorio della zona sud di Siracusa e con precisione l’ ex condotta agraria Pachino, zona ben conosciuta da tutto il comparto agricolo, per i prodotti di eccellenza. I trasferimento di tutto creerebbe un enorme disagio a tutto il comparto agricolo del nostro territorio, con più di 1100 partite iva esistenti, con un numero non indifferente di Cooperative agricole, con la presenza del Consorzio IGP ed a tutte quelle persone che operano nel comparto agricolo».

«Da una parte – ha precisato il sindaco – ci troviamo di fronte alla presentazione del nuovo PSR 2014/2020, ma pur tuttavia, sembra che al Governo Regionale Siciliano, non importa il relativo supporto all'impresa agricola, tanta citata, tale di prevedere una chiusura dell'ufficio, creando danno economico e disagio alle imprese

Sono certo che per la sensibilità dimostrata nei confronti delle difficoltà che sta affrontando il comparto agricolo e per la vicinanza dimostrata al territorio, l’assessore regionale all’Agricoltura, Antonello Cracolici non avallerà mai la scelta scellerata di tagliare la condotta agraria di Pachino». 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry