Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
  • Argomento: Studi danteschi

Un convegno promosso dall'Archivio di Stato di Ragusa, sul tema Percorsi danteschi tra scuola e archivio, con la partecipazione delle scuole

 

Ragusa, 17 marzo 2021 — In occasione delle celebrazioni nazionali per i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, l’Archivio di Stato di Ragusa ha organizzato un convegno, pensato come incontro di studi rivolto alla cittadinanza e alle scuole, dal titolo: Percorsi danteschi tra scuola e archivio.

L’evento vedrà la partecipazione di studiosi e docenti, con il coinvolgimento di due istituti scolastici della provincia (l’I.I.S.S. “Giosuè Carducci” di Comiso e l’I.I.S. “G.B. Vico - Umberto I - R. Gagliardi” di Ragusa).

L’incontro è programmato per il Dantedì del 25 marzo e si svolgerà di mattina (ore 9.00- 13.30), da remoto tramite Google Meet, con condivisione sulla pagina Facebook dell’Archivio di Stato (Archivio di Stato di Ragusa e Sezione di Modica: Link).

Il fine del convegno non è solo quello di fornire contributi di carattere specialistico, ma anche, soprattutto guardando all’apporto delle scuole, quello di portare la testimonianza didattica di docenti e studenti, per riflettere sull’attualità della lezione dantesca e su cosa voglia dire insegnare Dante al giorno d’oggi, mettendone in luce valori e problematiche.

 

Vincenzo Cassì, direttore dell’Archivio di Stato di Ragusa

 

::

Gli interventi previsti e il programma dell’evento

 

Percorsi danteschi tra scuola e archivio

25 marzo 2021 dalle ore 9

Ente promotore: Archivio di Stato di Ragusa (Ministero della Cultura - Direzione Generale Archivi)

Curatore: Dott. Vincenzo Cassì (Direttore dell’Archivio di Stato di Ragusa)

Modalità: Da remoto (Google Meet, con condivisione nella pagina Facebook dell’Archivio di Stato)

 

Programma

ore 9.00 Saluti istituzionali e avvio dei lavori

Viviana Assenza (Dirigente USP Ragusa)

Nunziata Barone (Dirigente IIS G.B. Vico – Umberto I – R. Gagliardi)

Maria Giovanna Lauretta (Dirigente IISS G. Carducci): Un approccio “plurilinguistico” alla lettura di Dante

Vincenzo Cassì (Direttore Archivio di Stato di Ragusa): Quicquid poetantur Ytali sicilianum vocatur

Giovanni Amore (IISS G. Carducci): La Commedia e i nuovi media

Valentina Salvo (Liceo G.B. Vico): Attualità ed eternità nell’opera di Dante Alighieri

Salvo Micciché (Società Ragusana di Storia Patria): Amori infelici tra Dante e Aurispa

Tullia Giardina – Biagia Zago (IISS G. Carducci): Le plurime visioni

Studenti IISS G. Carducci: Galeotto fu il libro

Stefano Rapisarda (Università degli Studi di Catania): Dante e la nazione

Gaetano Accardi (Docente Liceo Umberto I): Gli angeli di Dante

 

Locandina  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.