Libri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
  • Autore: Giancarlo Bellina
  • Titolo: L'albero del Milicuccu

XII Appuntamento al Caffè Quasimodo Modica: si presenta libro “L’albero del milicuccu” di Giancarlo Bellina  

 

Modica, 1 marzo 2020 – “L’albero del milicuccu”: è questo il titolo del libro di Giancarlo Bellina, che sarà presentato nel XII appuntamento del Caffè Letterario Quasimodo di Modica, dedicato alla memoria storica e alla tradizioni, e in programma alle ore 17,30 al Palazzo della Cultura il prossimo 7 marzo, nel quadro della Stagione culturale 2019-2020 del circolo culturale modicano.

La serata, che sarà coordinata dal Presidente del Caffè Quasimodo , Domenico Pisana, è organizzata in collaborazione con il Kiwanis di Modica, e vedrà, dopo il saluto di Giovanni Occhipinti, Presidente del Kiwanis, l’intervento di Giorgio Flaccavento, Presidente della Società Ragusana di Storia Patria.

Edda Cancelliere leggerà brani tratti dal libro, mentre il Duo “I Cuntastorie”, composto dal M° Lino Gatto alla chitarra, e Salvatore Raimondo, voce, animerà l’evento. 

«Dedichiamo questo XII sabato letterario – dice Domenico Pisana – ad un libro che affonda le radici nel mondo della civiltà contadina a cavallo tra ragusano e siracusano, recuperando valori, tradizioni e personaggi che possono aiutare la cultura contemporanea a ritrovare supporti in grado di non lasciare nell’oblio certe prospettive valoriali ancora importanti per la nostra contemporaneità.   ‘L’albero del milicuccu’ non è un libro che si limita a rievocare nostalgicamente il passato, ma che tende a tutelare e conservare le radici dalle quali proveniamo perché in esse si trovano visioni etiche, umane e religiose valide in ogni tempo». 

Giancarlo Bellina è ingegnere elettrotecnico, Direttore Generale della ISAB Energy Services, società di gestione degli impianti di produzione di energia elettrica della ERG, e Presidente della Sezione Chimica ed Energia di Confindustria Siracusa. 

 

s. m.

Locandina  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.