Spettacolo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Modica, 7 Luglio 2014 – Massimo Siragusa sarà uno dei componenti di giuria della 1° edizione di Fuori Fuoco, il concorso internazionale di fotografia promosso da Caffè Moak insieme ad Archinet. Un nome di fama mondiale che inaugura il nuovo contest che da quest'anno affiancherà l'ormai storico concorso Letterario Moak. Fotografo professionista da oltre 30 anni, Siragusa ha firmato numerose campagne per aziende come Kodak, ENI, Versace, Kartell e vinto quattro World Press Photo. Attualmente vive a Roma, dove insegna allo IED (Istituto Europeo di Design) e collabora con l'agenzia Contrasto. A giudicare gli scatti di Fuori Fuoco, al suo fianco ci saranno anche Cinzia Ferrara, vicepresidente AIAP (associazione italiana
per la comuncazione visiva), Matteo Maggiore, consigliere ADCI (Art Directors Club Italiano) e Marco Lentini, grafico di Caffè Moak. Per conoscere il Presidente di giuria bisognerà, invece, attendere il prossimo 31 luglio.

“Caffè e nuovi miti” sarà il tema della prima edizione di Fuori Fuoco. Fotografi, professionisti e amatoriali potranno raccontare o documentare attraverso tre immagini in sequenza le mutazioni sociali di cui siamo attori e spettatori; i modelli di oggi, i simboli che danno corpo a sogni e passioni, gli obiettivi più o meno raggiungibili che si trasformano in vere e proprie ossessioni.

Il termine ultimo per l'invio delle immagini, esclusivamente in formato digitale, è il15 settembre 2014. Il vincitore, che riceverà un premio in danaro, sarà svelato durante la serata di premiazione il prossimo 11 ottobre. Tutte le foto selezionate dalla giuria saranno invece divulgate e promosse da Caffè Moak in tutto il mondo, attraverso mostre, eventi o campagne pubblicitarie.

“Fuori Fuoco – spiega Annalisa Spadola, Direttore Marketing di Caffè Moak - apre una nuova finestra nel progetto Moak Cultura, nato con il duplice obiettivo di diffondere cultura attraverso le diverse forme d'arte e offrire ai giovani la possibilità di far conoscere le proprie capacità in campo creativo e culturale. Una possibilità che in questi anni e con grandi risultati abbiamo dato a giovani scrittori e aspiranti registi e che vogliamo estendere anche agli appassionati di fotografia, considerata oggi una nuova disciplina la cui immediatezza comunicativa e l'evoluzione digitale ne hanno fatto la forma espressiva delle nuove generazioni”.

info fuori-fuoco.com – FB[fuori fuoco moak] . TW [@fuorifuocomoak] 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.