Spettacolo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Ragusa, 29 aprile 2015 – “Ci fu una volta il Rinascimento e l’uomo che lo incarnò: Leonardo Da Vinci”. 

Sul grande genio italiano, quell’eterno ragazzino che ha rivoluzionato l’arte e la scienza, l’autrice Laura Tornabene ha centrato lo spettacolo presentato con successo lo scorso fine settimana al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla. 

È andato infatti in scena “Leonardo, profilo di un genio” per la regia di Massimo Leggio.  Un’accoglienza calorosa più volta sottolineata dai numerosi applausi ricevuti per questa piéce che racconta la vita di Leonardo, pittore, musicista, scienziato, mettendo in evidenza il perché delle cose. Apprezzata e applaudita la grande interpretazione resa dagli attori iblei Giovanni Arezzo, Tiziana Bellassai e lo stesso Massimo Leggio, nonché dall’autrice Laura Tornabene che ha intrepretato Leonardo. 

Uno spettacolo innovativo, rilevante anche per la sua valenza educativa che lo rende sicuramente adatto alla divulgazione nelle scuole, e per i particolari inediti che vengono messi in scena sulla vita di questo grande genio. 

La novità dello spettacolo è emersa anche nel suo essere multimediale, nel suo unire la recitazione dell’attore alle nuove impressioni suscitate dai moderni mezzi-audiovisivi, testimonianze preziose per mostrare dettagli altrimenti difficili da rappresentare rispetto alle opere realizzate da Leonardo. E sullo sfondo della scena, infatti, è apparso anche un grande schermo in cui sono passate le immagini della grande produzione di Leonardo Da Vinci, dai disegni alle invenzioni, alle macchine volanti. Un approfondimento sulla produzione artistica e scientifica raccontato con lo scopo di portare lo spettatore dentro quel periodo storico, il Rinascimento, epoca in cui nacque dalla mano esperta del grande genio-artista, l’opera che il mondo intero ci invidia,  “Monna Lisa”, rimasta a Parigi perché li Leonardo ebbe l’occasione di completarla. 

Uno spettacolo teatrale, prodotto da Krypto Meridies, che per due giorni ha attirato al Teatro Donnafugata un pubblico eterogeneo pronto ad apprezzare la ricchezza di particolari sulla vita intima e soprattutto sul  carattere  di questo  grande genio italiano del 1500. 

Particolari che l’autrice-attrice ha sapientemente saputo dosare nel racconto scenico. Il prossimo appuntamento con la stagione teatrale al Donnafugata di Ragusa Ibla è in programma il 9 e 10 maggio, con “Ricette immorali e cibi afrodisiaci”, spettacolo e degustazione con lo chef “cuciniere errante” Carmelo Chiaramonte. Posti liberi ancora per il 10 maggio, in quanto sabato 9 è già sold out. 

La stagione teatrale, diretta da Vicky e Costanza Di Quattro con la consulenza artistica di Carlo Ferreri, è realizzata con il supporto del Senato, della Camera di Commercio di Ragusa, della Banca Agricola Popolare di Ragusa e di altre aziende private per la cultura. 

Info e prenotazioni al 338.4805550, 333.9443802, 339.2912245, oppure sul sito web www.teatrodonnafugata.it.

 

Giovannella Galliano

 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.