Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Palazzolo Acreide, 15 febbraio 2016 – Ben dodici gol con un “poker” dell’inarrestabile Luca Strano (che ha raggiunto quota 18 marcature confermandosi il bomber più prolifico del torneo), una tripletta di Filicetti, la doppietta di Grasso e le reti realizzate da Quarto, Serrantino e Messina: si tratta di un vero e proprio record stagionale per il campionato d’Eccellenza e a stabilirlo, ieri, è stata la formazione gialloverde, che, a Capo d’Orlando, ha letteralmente passeggiato sulla squadra di casa, ormai rassegnata ad una retrocessione sempre più vicina, centrando la sua decima vittoria in campionato. 

Un successo che dà seguito a quello ottenuto con il Messina la scorsa settimana e che, sicuramente, rappresenta un buon viatico per la squadra guidata da Pippo Strano in attesa degli scontri diretti in programma nei prossimi quindici giorni, prima con il Taormina allo “Scrofani Salustro” e poi in trasferta con l’Acireale. 

“Dopo due vittorie consecutive, - ha sottolineato il tecnico etneo del Palazzolo – vediamo più da vicino formazioni che, fino a poche settimane fa, apparivano lanciatissime. Segno, questo, che il campionato è molto equilibrato e che soltanto dopo l’ultima partita della regular season – ha aggiunto Strano - si potranno tirare le somme. Bisogna trarre il massimo da ogni gara perché di impegni facili non ce ne saranno.

Quelle col Taormina e l’Acireale rappresentano le prime di otto partite che dovremo affrontare al massimo delle nostre possibilità, onorandole con impegno e sperando di restare nel gruppone fino all’ultimo. Tanti sono i confronti diretti le situazioni incrociate che possono cambiare le carte in tavola e raggiungere l’obiettivo, per noi, sarebbe una grande soddisfazione. Il bello di questo campionato è rappresentato dal fatto che non ci sono state delle squadre che hanno fatto la differenza, e, anche se in questo momento l’Igea sembra avere qualcosa in più delle altre, a mio avviso bisogna ancora aspettare”. Per quanto riguarda la goleada di ieri, che ha consentito alla formazione iblea di arrivare a quota 49 reti realizzate e di poter vantare il secondo miglior attacco del campionato dopo quello della capolista Igea Virtus (che di gol ne ha segnati 56), mister Strano ha poco da dire. 

“Forse la vittoria è stata un po’ esagetara, almeno per quanto riguarda le dimensioni, - ha concluso - ma la squadra ha giocato a calcio senza pause restando concentrata fino alla fine ed è questo che dovremo provare a fare da qui al termine del campionato”.

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.