fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Spettacolo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ragusa, 10 settembre 2019 – I canti popolari, le voci della gente e degli artigiani, le luci soffuse come a sussurrare le vicende più intime di una comunità: tutto questo è avvenuto nell’incantevole scenario del castello di Donnafugata, dove è stata portata in scena  La Lupa di Verga per la regia di Lorenzo Muscoso.

La novella racconta di una donna, ’gnà Pina, chiamata “Lupa”, per l’insaziabile desiderio e la continua passione che la caratterizzava. Una donna vista come una strega, capace di avere tutto ciò che desiderava. Una donna che riesce ad adescare e convincere il giovane Nanni a sposare Maricchia, sua figlia, per poterlo avere in casa e sedurlo in ogni momento.

Una femminilità primitiva e inquietante, dall’alta voracità sessuale. Il povero Nanni, esasperato dalle attenzioni della donna e dalla volontà di rimanere fedele alla moglie, finirà per uccidere la Lupa.

All’interno dell’opera verghiana, la Lupa spesso si ritrova a scontarsi con Malerba, entrambi vittime di un disagio esistenziale destinati all’emarginazione sociale. «Sono davvero soddisfatto - il commento dell’attore Germano Martorana - Il mio personaggio, ovvero Malerba, è un personaggio spigoloso. Mi sono divertito tanto nell’interpretare un personaggio così particolare. Questa è la seconda replica, sempre qui, al castello di Donnafugata, ma adesso sposteremo lo spettacolo fuori dalla Sicilia, andremo a Matera, poi a Roma».

Soddisfatto anche il giovane regista Lorenzo Muscoso, regista dalle tecniche innovative, quasi cinematografiche. Lo spettatore diventa parte integrante della rappresentazione, seguendo tutta la vicenda e i protagonisti non solo davanti al castello e sulla scalinata, ma anche dentro le stanze dell’antica struttura. “Tutto è andato bene, è un’opera complessa, ma sono contento per il grande impegno di tutto il cast di attori. Ci siamo preparati con estrema concentrazione e il risultato finale è stato soddisfacente”.

Il castello di Donnafugata ancora una volta protagonista di grandi serate e di grandi opere, anche grazie al lavoro incessante del Manager Culturale Giuseppe Nuccio Iacono, pilastro fondamentale di tutte le iniziative che ruotano intorno al territorio ibleo.

 

Lucia Nativo

 

Interviste a Giuseppe Nuccio Iacono, Greta D’Antonio (Maricchia) e Giuseppina Vivera (La Lupa)

https://www.youtube.com/watch?v=-bAYizr22xg 

https://www.youtube.com/watch?v=wThd8W09tjc

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry