fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Palazzolo Acreide, 2 settembre 2016 –  È tutto pronto, in casa Palazzolo, per l’esordio stagionale casalingo che domani pomeriggio vedrà i gialloverdi affrontare il Biancavilla nella gara di ritorno del primo turno di Coppa Italia. La formazione iblea parte dal vantaggio di un gol, quello realizzato da Paolo Serrantino nella gara d’andata, ma, come hanno sottolineato nei giorni scorsi i calciatori gialloverdi, la squadra di Pippo Strano vuol vincere e a convincere in modo da poter proseguire nel migliore dei modi la sua crescita sia per quanto riguarda il gioco che la condizione. Inutile dire, però, che l’obiettivo principale, come spiega il capitano del Palazzolo, Gigi Calabrese, è il passaggio al turno successivo.

“Ci teniamo molto a fare bella figura – ha sottolineato, in sede di presentazione del match, il centrocampista siracusano dei gialloverdi – perché per noi quella di domani è la prima partita stagionale che giocheremo davanti al nostro pubblico. Anche se sappiamo che il Biancavilla è un’ottima squadra e che, così come ha fatto domenica scorsa, venderà cara la pelle, - ha aggiunto - noi vogliamo vincere, e, come sempre, daremo il massimo”. Oggi pomeriggio, intanto, il Palazzolo sosterrà la rifinitura sul sintetico dell’impianto sportivo di via Campailla. Unico assente tra le file dei gialloverdi, in vista dell’impegno di domani, sarà il difensore Alfio Chiavaro, “out” per squalifica. La gara, il cui calcio d’inizio è previsto per le 16, verrà diretta dal fischietto siracusano Fabio Franzò con la collaborazione degli assistenti di linea ragusani Paolo Spadaro ed Alberto Taranto.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry