fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ragusa, 10 maggio 2019 – La festa dell'Europa (9 maggio) celebra la pace e, soprattutto, l’unità in Europa. La data rappresenta l'anniversario di quella che fu la storica dichiarazione di Schuman. In occasione di un discorso a Parigi, nel 1950, l'allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman formulò la sua idea di una nuova forma di sinergia politica per l'Europa. Il suo obiettivo era quello di creare un'istituzione europea che avrebbe messo in comune e gestito la produzione del carbone e dell'acciaio. Appena un anno dopo venne firmato un trattato che dava vita ad una simile istituzione. La proposta di Schuman è considerata l'atto di nascita di quella che oggi è l'Unione europea. 

In occasione di tale giornata si è celebrata in alcune scuole di Modica e Ragusa l'annuale ricorrenza. Diverse iniziative hanno visto coinvolte a Modica tutte le scuole superiori che coesistono in piazzale Baden Powell e che hanno lavorato con grande sinergia organizzando l’intera giornata. Nel capoluogo ibleo l’Istituto “Galileo Ferraris” ha organizzato un’articolata mattinata avente per tema principale la storia dell’Unione Europea.

Il Movimento Federalista Europeo - Sezione iblea, che ha stimolato l’iniziativa, ha voluto regalare ai giovani coinvolti una informazione quanto più completa possibile sulla problematica europea per consentire così una scelta consapevole sui vari temi che in questo momento sono dibattuti.

A Modica la brillante relazione tecnica tenuta dal dott. Alfredo Alagna, responsabile visite e seminari del Parlamento Europeo, unitamente all’appassionato discorso del prof. Uccio Barone sulla storia (vedi foto), i grandi benefici e la prospettiva dell’Europa, hanno coinvolto i tantissimi studenti che hanno seguito i lavori presso l’aula magna del Liceo Scientifico.

Nel pomeriggio è stato il turno della prof.ssa Valentina Petralia e dell’avv. Laura Rizza che nell’aula magna dell’Istituto Tecnico Archimede hanno fornito ai ragazzi il loro prezioso contributo sull’incremento dei diritti di cittadinanza frutto dell’Unione Europea e sulle normative connesse al tema dei richiedenti asilo.

Tutto questo infarcito e impreziosito da esposizioni curate dagli studenti, da percorsi guidati per presentare i vari istituti e le loro esperienze di Erasmus, dall’esecuzione musicale dell’inno dell’Unione Europea e da un eccellente percorso gastronomico preparato dall’Istituto Principi Grimaldi.

Apprezzatissimo l’impegno del Galileo Ferraris a Ragusa che pur non avendo avuto la possibilità di creare sinergie con altre scuole ha organizzato una intera mattinata di manifestazioni, riflessioni e rappresentazioni concluse da un’esposizione di piatti tipici di vari Paesi europei. 

Giuseppe Nativo


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Ragusa, 10 maggio 2019 – La festa dell'Europa (9 maggio) celebra la pace e, soprattutto, l’unità in Europa. La data rappresenta l'anniversario di quella che fu la storica dichiarazione di Schuman. In occasione di un discorso a Parigi, nel 1950, l'allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman formulò la sua idea di una nuova forma di sinergia politica per l'Europa. Il suo obiettivo era quello di creare un'istituzione europea che avrebbe messo in comune e gestito la produzione del carbone e dell'acciaio. Appena un anno dopo venne firmato un trattato che dava vita ad una simile istituzione. La proposta di Schuman è considerata l'atto di nascita di quella che oggi è l'Unione europea. 

In occasione di tale giornata si è celebrata in alcune scuole di Modica e Ragusa l'annuale ricorrenza. Diverse iniziative hanno visto coinvolte a Modica tutte le scuole superiori che coesistono in piazzale Baden Powell e che hanno lavorato con grande sinergia organizzando l’intera giornata. Nel capoluogo ibleo l’Istituto “Galileo Ferraris” ha organizzato un’articolata mattinata avente per tema principale la storia dell’Unione Europea.

Il Movimento Federalista Europeo - Sezione iblea, che ha stimolato l’iniziativa, ha voluto regalare ai giovani coinvolti una informazione quanto più completa possibile sulla problematica europea per consentire così una scelta consapevole sui vari temi che in questo momento sono dibattuti.

A Modica la brillante relazione tecnica tenuta dal dott. Alfredo Alagna, responsabile visite e seminari del Parlamento Europeo, unitamente all’appassionato discorso del prof. Uccio Barone sulla storia (vedi foto), i grandi benefici e la prospettiva dell’Europa, hanno coinvolto i tantissimi studenti che hanno seguito i lavori presso l’aula magna del Liceo Scientifico.

Nel pomeriggio è stato il turno della prof.ssa Valentina Petralia e dell’avv. Laura Rizza che nell’aula magna dell’Istituto Tecnico Archimede hanno fornito ai ragazzi il loro prezioso contributo sull’incremento dei diritti di cittadinanza frutto dell’Unione Europea e sulle normative connesse al tema dei richiedenti asilo.

Tutto questo infarcito e impreziosito da esposizioni curate dagli studenti, da percorsi guidati per presentare i vari istituti e le loro esperienze di Erasmus, dall’esecuzione musicale dell’inno dell’Unione Europea e da un eccellente percorso gastronomico preparato dall’Istituto Principi Grimaldi.

Apprezzatissimo l’impegno del Galileo Ferraris a Ragusa che pur non avendo avuto la possibilità di creare sinergie con altre scuole ha organizzato una intera mattinata di manifestazioni, riflessioni e rappresentazioni concluse da un’esposizione di piatti tipici di vari Paesi europei. 

Giuseppe Nativo


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry