fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Pozzallo, 23 dicembre 2014 – L’iniziativa e la proposta avanzata dalla Fondazione Iolanda e Francesco Ciurciù - Onlus, per assicurare a tutta la nostra comunità i pranzi per il Santo Natale, è stata un incredibile successo.

Ai 40 pacchi alimentari offerti dalla Fondazione, liberamente senza chiedere, hanno aderito:

On Nello Dipasquale, ditta Gerratana Giuseppe, f.lli Sapienza, f.lli Savasta, Colacem spa stabilimento di Modica, Banca Agricola Popolare di Ragusa ag. di Pozzallo C. V Veneto, farmacia dott. Scalia, farmacia dott. Costa, dott Zocco Giorgio (dentista), dott Peppe Sulsenti, impresa Angelo Fargione, ditta Giorgio Scarso, Coop. Sociale San Giuliano, agenzia funebre Giurdanella, studio tecnico Avveduto/Occhipinti, Mario ed Enzo Benedittis, pasticceria gelateria Dolci Idee, G.B. Impianti di Burrafato Giuseppe, Odierna Antonio, Ammatuna Giovanni, Azzarelli Francesco.

“ Siamo arrivati a 108 pacchi alimentari, non abbiamo voluto sprecare soldi per luccicanti confezioni, abbiamo privilegiato la sostanza, ogni pacco contiene più di 30 kg di prodotti alimentari, abbiamo consegnato più di 3.000 kg di prodotti alimentari, abbiamo soddisfatto tutte le richieste delle quattro parrocchie cittadine, abbiamo pensato anche agli altri ordini religiosi, sono rimasti altri pacchi che non abbiamo voluto sprecare, li consegneremo in occasione del capodanno a chi ne avrà più bisogno.

Quando vi è il cuore, quando vi è amore nei gesti, la solidarietà non può mancare, come non è mancata.

Grazie Pozzallo solidale, grazie a nome di tutti.”


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry