fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Pozzallo, 4 novembre 2016 – Sabato 12 novembre, per la prima volta, verrà rievocato  lo storico soccorso che la città di Pozzallo fornì agli abitanti e ai Cavalieri di Malta in occasione dell’assedio dei Turchi dal 25 maggio al 7 settembre del 1565. Un simbolico collegamento alla festa nazionale dell’8 settembre a Malta dove viene celebrata la liberazione dal “Grande assedio”.

Una pagina di storia che vide protagonista Pozzallo e la sua Torre.  I libri di storia riferiscono che “Andrea Provana, comandante delle galee del Duca di Savoia ruppe il blocco nemico ma non riuscì a sbarcare per portare aiuto al Gran Maestro dei Cavalieri di Malta, J. de la Valette. Giunse allora in Sicilia e fece capo di nuovo a Pozzallo una grossa squadra navale (il “Gran Soccorso”), composta di galee del Viceré di Sicilia, Don Garsia di Toledo Comandante Generale,  del vicereame di Napoli, del Granduca Cosimo di Toscana, del Duca di Savoia, degli armatori genovesi al soldo della Spagna”. 

La spedizione navale , si legge nell'Istoria della Sacra Religione et Ill.ma milizia di San Giovanni Gierosolimitano di Iacomo Bosio,
 “partita da Pozzallo e giunta vicino all’isola, il 6 settembre riuscì a sbarcare nella baia di Melleha un notevole rinforzo di uomini, munizioni e viveri. Nella difesa della loro patria i Maltesi a fianco dei Cavalieri di Malta diedero prova di straordinario eroismo, ma anche al fortunato arrivo dei rinforzi si deve l’abbandono dell’assedio da parte di Mustafà Pascià”.
L'iniziativa che si terrà il 12 novembre a Pozzallo, vuole fare conoscere ai pozzallesi, agli iblei, ai siciliani cosa accadde nel 1565, nelle acque antistanti Pozzallo.

La rivocazione è promossa dall’Associazioe "I Vaniddari" e si svilupperà su tre fronti.

La realizzazione, nella piazza antistante la Torre, di un campo di tornei  di battaglie medievali, in abiti,ed attrezzature dell’epoca. (a cura dell'associazione Milites Trinacrie), mentre all’interno della Torre tre storici rievocheranno l’avvenimento del 1565 e la storia della Torre, simbolo di Pozzallo.

In programma anche la sfilata nelle tipiche stradine  pozzallesi di musici, figuranti e sbandieratori con abiti del tempo; (a cura dell'associazione musici e sbandieratori Agropriolese e dell’Associazione La Corte di Aragona di Belpasso), e la realizzazione di danze popolari medievali in costume con i ballerini e figuranti; ( a cura dell'associazione Dancing Free Star). Per tutta la durata della manifestazione, dalle 17 alla 22, ci saranno anche degustazioni di prodotti tipici,, stand gastronomici e mostre di prodotti artigianali.

 

Associazione Vanniddari


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry