fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La figura e il ruolo di Valentino Guccione, fautore dello studio medico del Museo ‘Tommaso Campailla’ di Modica - Modica, sabato 10 dicembre, ore 17 Museo Murika

 

Modica, 7 dicembre 2016 – Secondo appuntamento per la rassegna “Arte e Cultura, tra musei e territorio”, in programma sabato 10 dicembre alle ore 17,00 nei locali del Museo Diffuso “Mùrika, racconti di pietra” nelle Case degli Avi a Modica Alta.

Dopo l’intitolazione dello studio medico del Museo ‘Tommaso Campailla’ al suo ideatore, Valentino Guccione, gli organi direttivi di IngegniCultura in collaborazione con la famiglia Guccione hanno promosso un ulteriore incontro dedicato a Valentino Guccione che ha contribuito alla stesura del primo dei due volumi su Tommaso Campailla e la Scuola Medica Modicana e che saranno presentati il 14 gennaio 2017.

L’incontro sulla figura e l’opera di Valentino Guccione prevede i saluti istituzionali di Silvio Ciarcià, presidente del Rotary Club di Modica, di Mario Incastasciato, presidente di IngegniCultura e di Francesco Iemolo, presidente dell’Associazione siciliana di Neuroscienze e curatore dei vaolumi su Tommaso Campailla e la Scuola Medica Modica. Seguiranno gli interventi di Michelangelo Lorefice e Paolo Cavallo che tratteggeranno la figura di Valentino Guccione che ha curato l’allestimento del Museo delle Botti e valorizza la biblioteca storica dell’Istituto Archimede di Modica dove sono custodite le preziose collezioni di incunabula e di cinque centine.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry