fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Scicli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Scicli, 7 dicembre 2021 — Alla presenza dell’assessore Simona Pitino con delega alla Pubblica Istruzione, Politiche Giovanili, Attività e Beni Culturali e dell’assessore all’Urbanistica Francesca Giambanco, in rappresentanza del Sindaco, è stato dato il via ai lavori di inventario, registrazione e catalogazione dei libri donati di Gabriele Musumarra, donazione “postuma” motivata dalla sua vicinanza culturale alla citta di Scicli, alla biblioteca comunale “C. La Rocca” (diretta dalla dr. Nadia Scardino), progetto sostenuto anche dall’Associazione di Promozione Sociale 1° Maggio - Jungi di Scicli.

 

La donazione è stata promossa, curata e sostenuta dai coniugi Aldo Musumarra,  fratello del donante Gabriele, e Mila Cantone ed è stata approvata giusta delibera n. 146 del 9 ottobre 2019 della Giunta Comunale guidata dal Sindaco, Enzo Giannone. 

I testi oggetto della donazione, circa duemila e cinquecento, hanno trovato collocazione presso i locali di un’ala di palazzo Spadaro, custoditi in teche sottoposte a restauro a cura dei coniugi Musumarra-Cantone. Presso gli stessi locali, martedì 30 novembre 2021, è stato avviato all’attuazione il progetto di “alternanza scuola-lavoro” (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) che vede coinvolti, per iniziare, gli alunni di quinta “A” del Liceo Classico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Quintino Cataudella” di Scicli.

L’innovativa attività didattica, che attraverso l’esperienza pratica aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti, ad arricchirne la formazione e a orientarne il percorso di studio e, in futuro il percorso di lavoro, è guidata dalla prof. Giusy Carnemolla quale referente negli indirizzi “Scientifico” e “Classico” e nello specifico gli studenti sono seguiti dal tutor prof. Rosario Spadaro dello stesso “Quintino Cataudella” e dalla tutor esterna dr. Nadia Scardino.

Del gruppo della V A fanno parte Miriam Buonomo, Sara Carbone, Federica Caruso, Alessandra Di Natale, Giada Di Natale, Flavia Donzella, Mariela Drago, Beatrice Malara, Federica Mallia, Giulia Mililli, Ignazio Mililli, Marta Pacetto, Eva Sinacciolo e Mattia Trovato.

Questo passaggio è finalizzato alla completa fruizione da parte dei cittadini dei libri oggetto della donazione. Infatti, al termine dell’attività, i testi troveranno collocazione tra il patrimonio documentario della Biblioteca Comunale, incrementandolo. Potranno quindi essere prenotati direttamente tramite il servizio on-line della biblioteca.

Malgrado la pandemia che ha colpito tutti indistintamente, causando ritardi per la realizzazione dei progetti e un lungo periodo di chiusura dovuto alle misure di prevenzione da Covid-19, l’Associazione Primo Maggio - Jungi è sempre pronta a promuovere il diritto dei cittadini alla cultura e alla formazione. Questo progetto si affianca alla realizzazione, presso i locali del Centro Incontro di Jungi, della sala di lettura “FILUSI”, in un continuo sostenere la Comunità. Perché si vuole concretamente rafforzare il valore della leva culturale che mira alla coesione sociale. Così si sostiene l’integrazione, la conservazione delle identità, la creatività, l’innovazione, la crescita ed anche lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo.

 

Concetto Restivo (Ass. Primo Maggio Jungi)

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

Giovanni Aurispa, umanista sicilianoLa Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e ParmiArgu lu cani
Giovanni Aurispa, umanista sicilianoLa Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana
Salvo Micciché,Giovanni Aurispa, umanista siciliano Carocci EditoreSalvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

Dall'Alba ai GirasoliSikelia 2San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà popolare a ScicliLa Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLibSusanna Valpreda, Sikelia 2, LithosIgnazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Biancavela - StreetLibSusanna Valpreda, Sikelia 2... LithosIgnazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella ... ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare ... Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle Milizie ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry