Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Pachino, 17 settembre 2016 – Questa mattina, con una cerimonia militare svoltasi presso la Stazione Carabinieri di Pachino, il Comandante Provinciale Col. Luigi Grasso, ha consegnato la medaglia d’argento al valore dell’Arma dei Carabinieri al Brigadiere, ora Sottotenente del ruolo d’Onore dell’Arma dei Carabinieri, Luciano Magnano.

Una cerimonia tanto sobria quanto solenne, cui hanno partecipato il Comandante della Compagnia di Noto, il Comandante della Stazione di Pachino, un plotone di militari schierati ed una rappresentanza di militari in congedo dell’associazione nazionale Carabinieri nonché il Sindaco di Pachino Dott. Roberto Bruno.

Era il 4 aprile 1984 quando, a seguito di una denuncia per estorsione sporta da un commerciante di Pachino, i Carabinieri della locale Stazione predisponevano un apposito servizio finalizzato a trarre in arresto in flagranza gli autori del reato.

Con l’ennesima telefonata intimidatoria, infatti, un anonimo interlocutore riferiva alla vittima che la consegna del denaro, necessario per “stare tranquillo”, doveva avvenire in serata nei pressi di una lapide in pietra che si trovava nella periferia del paese, precisamente sulla strada Pachino –Marzamemi. Pertanto, in prossimità della lapide in questione, veniva depositato un sacco contenente la somma di denaro richiesta dagli estorsori, sorvegliata a vista dal Brigadiere Magnano unitamente ad altri tre colleghi. Alle ore 22:45 circa il Brig. Magnano, notando un malvivente intento a prelevare il sacco, si alzava di scatto e si portava a ridosso della lapide intimandogli di fermarsi.

Nella circostanza, incurante dell’ordine del Brigadiere, il malvivente si dava alla fuga unitamente ad un complice, esplodendo un colpo d’arma da fuoco che attingeva al collo il militare. Soccorso dai colleghi, il Brig. Magnano veniva prontamente trasportato in ospedale riportando gravi conseguenze fisiche. Grazie alle indicazioni dei militari e la successiva attività d’indagine, i due malviventi furono tratti in arresto.

 

La motivazione con cui è stata concessa la medaglia d’argento al valore dell’Arma dei Carabinieri al Brigadiere, ora Sottotenente del ruolo d’Onore dell’Arma dei Carabinieri, Magnano Luciano:

“Con ferma determinazione, eccezionale coraggio ed esemplare iniziativa, unitamente ad altri militari, non esitava ad affrontare due malviventi, di cui uno armato, che poco prima avevano prelevato del denaro oggetto di una estorsione ai danni di un commerciante. Nella circostanza, dopo essersi qualificato, veniva fatto segno a improvvisa e proditoria azione di fuoco, rimanendo gravemente ferito. Le successive indagini consentivano, in un ristretto lasso di tempo, di identificare, localizzare e trarre in arresto i due malfattori. Chiaro esempio di elette virtù militari e altissimo senso del dovere. Pachino (Siracusa),4 aprile 1984.” 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.