Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
  • Argomento: Poesia

Modica, 15 giugno 2021 — Nave crociera speranza. Diario di bordo: è il titolo del libro di Antonella Monaca, poetessa e storica componente  del Caffè Letterario Quasimodo di Modica, che sarà presentato nel iii “sabato letterario” di giugno che si terrà alle ore 18 nell’Atrio Comunale di Modica il prossimo 19 giugno, nel quadro della Stagione culturale 2020-21 del circolo culturale modicano.

La serata, che sarà coordinata dall’assessore alla cultura del Comune di Modica Maria Monisteri, vedrà la presentazione del volume con interventi dello scrittore Corrado Calvo, Presidente dell’Associazione “Cultura e Dintorni” (Rosolini), e di Domenico Pisana, Presidente del Caffè Letterario Quasimodo.

Giovanna Drago, Giovanni Blundetto, Maria Giunta, componenti del Caffè Quasimodo, con Grazia Nicastro e Giannina Polara leggeranno brani del libro.

L’incontro sarà animato da intermezzi musicali del “Trio Ecole”, composto dal maestro Lino Gatto alla chitarra, Giuseppe Mallia al flauto e Paolo Bernò al clarinetto.

«In questo libro di Antonella Monaca – dice il presidente Domenico Pisana –  c’è una navigazione interiore che si snoda su vari versanti tematici che evidenziano con chiarezza come l’autrice sia un “poetessa di consistenza e non di evanescenza”; dentro il quadro socio-antropologico della pandemia  situa infatti i suoi versi, le riflessioni e racconta la quotidianità di un periodo che va dal 12 marzo al 20 aprile 2020, nel quale il suo sentimento diventa quasi l’espressione di una sensibilità profetica, quella, cioè, di farsi portavoce della collettività, nonché di cantare, ‘confusa, interdetta, isolatama con una reiterata apertura alla speranza, le vicende, le inquietudini e le solitudini di un tempo che ha messo a dura prova la popolazione mondiale stravolgendo abitudini, modi di vita, determinando smarrimento e distanziamento sociale e disgregando il senso stesso dell’esistenza».

 

Salvo Micciché

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.