Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
  • Argomento: Archeologia

Scicli, 14 luglio 2021 — Estate al Parco: conferenze, giornate di studio, mostre e visite guidate al Convento di S. Maria della Croce, a Scicli, a cura del Parco Archeologico di Kamarina e Cava d`Ispica.

Tra l'altro, una conferenza degli archeologi Giovanni Distefano e Massimo Cultraro sul Ripostiglio di Castelluccio e una tavola rotonda su Chiafura cui partecipano, tra gli altri, gli studiosi Giuseppe Mariotta, Paolo Nifosì e Salvo Micciché.

«Estate al Parco 2021: mostre, passeggiate guidate, itinerari tematici. Aperture straordinarie e visite in notturna, al Convento della Croce in Scicli.

Un cartellone che miscela mostre, spettacoli, passeggiate guidate ed itinerari tematici; che coniuga linguaggi e promuove nuove realtà locali. Il Parco Archeologico di Kamarina e Cava d’Ispica dal 16 Luglio inaugura la stagione estiva 2021 con l’allestimento della mostra “Il Tesoro dei Siculi Iblei. Il Ripostiglio di Castelluccio” al Convento della Croce in Scicli, prolungando anche l’orario di visita del Sito, alle ore 22, ogni domenica dal 25 Luglio, fino al 5 Settembre ed alle 24, ogni sabato dal 7 Agosto, fino al 28 Agosto.

Saranno di grande rilevanza le passeggiate guidate al “Bagno Arabo di Mezzagnone” in Santa Croce, alla “Tomba della donna Santa” a Caucana, al “Ginnasio”, alle “Grotte Cadute” ed alla “Larderia”, a Cava d’Ispica, accompagnati dalle narrazioni del Prof. Giovanni Di Stefano, tra archeologia e storia; le visite divengono così una vera propria esperienza, sensoriale, sociale e didattica.

Chiuderà il Calendario degli Eventi 2021, il Festival Internazionale “InCanto Barocco” che avrà luogo il 25 Novembre 2021, alle ore 22, nella splendida cornice del Convento della Croce in Scicli.», scrive il Direttore del Parco Archeologico di Kamarina e Cava d’Ispica, arch. Domenico Buzzone.

 

s. m.

 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.