Libri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
  • Autore: Antonella Galuppi
  • Titolo: Vite a stralci

Modica, 3 aprile 2022 — Sarà dedicato ad Antonella Galuppi (poetessa e scrittrice) il primo appuntamento di aprile del Caffè Letterario Quasimodo di Modica, che si terrà sabato 9 aprile, alle ore 17.30, al Palazzo della Cultura nell’ambito della 16ª stagione culturale 2021-2022.

Dopo i saluti, ci sarà la presentazione del libro “Vite a stralci” (Operaincerta editore), che sarà introdotto da Domenico Pisana, Presidente del Caffè Letterario Quasimodo; seguirà poi una conversazione dell’autrice con il poeta Pippo Di Noto.

«Con i suoi racconti – dichiara Domenico Pisana – Antonella Galuppi trova il modo di dare voce ad una sua humanitas, ad una sua elaborazione di storie quotidiane con narrazioni brevi ed efficaci; l’autrice apre un pentagramma sui cui scorrono figure, fatti, episodi, esperienze, ricordi che oscillano tra il soggettivo e la creatività narrativa, cercando così di rivelarsi narrandosi; insomma, pezzetti di vita che fanno riflettere nelle loro varie sfaccettature, nelle loro luci e ombre, toccando, a volte, sfumature di piarandelliana memoria, come nel racconto ‘La mascherina’».

La serata sarà coordinata Antonella Monaca (Caffè Quasimodo); sarà arricchita da intermezzi musicali del Duo “Dugo - Marino” (Giuseppe Dugo al clarinetto e Debora Marino al pianoforte).

Antonella Galuppi è laureata in Giurisprudenza, specializzata in “Criminologia” e “Diritto, Tutela e Protezione dei minori”; è giornalista e docente di sostegno.

 Tra le sue pubblicazioni si segnalano “L’antinomia (poesia, 2016), “Spillo & Karim” (racconto illustrato per bambini, 2004); “Sciarade” (poesia, 2003, con prefazione a cura di Domenico Pisana, raccolta che ha ricevuto la Medaglia di bronzo alla XXVI Edizione del Trofeo “Medusa aurea” dell’Accademia internazionale d’arte moderna a Roma.

Nel 2021 ha ricevuto il Premio Sicilia alla cultura Federico II.

 

Salvo Micciché

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.