Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Ragusa, 18 aprile 2015 – Nell'ambito del ricco programma della manifestazione “Ragusa in Fiore” promosso dall'Assessorato alla cultura e beni culturali, è inserito un evento che fa parte del progetto I Art “Installazione di videoarte”  a cura dell'artista tedesco Florian Tuercke.

La presentazione dell'iniziativa culturale, alla quale interverranno il Sindaco, Federico Piccitto e l’Assessore alla cultura, Stefania Campo, avverrà martedì 21 aprile, alle ore 17, presso il Museo Civico di Palazzo Zacco di Via San Vito.

L'audio-video Loop dell'artista Tuercke, nato nel 1977 a Nürnberg (Germania), città in  cui  vive e lavora,   illustra quaranta volti; venti maschili e venti femminili, di età ed etnie differenti. I quaranta partecipanti alla performance artistica sono stati selezionati e filmati in diversi spazi pubblici di Ragusa. Uniti in livelli trasparenti, i diversi  visi ripresi si fondono in un volto unico, privo di età, genere ed  etnia, dando vita ad un'immagine che presenta le caratteristiche somatiche di un ragusano. Le diverse postazioni in cui sono stati registrati i video si mescolano nello sfondo, creando un motivo astratto di luci, colori e movimento. I rumori ambientali dei diversi siti della città in cui sono state realizzate le riprese, fanno da colonna sonora all'audio video.

L'iniziativa in programma a Ragusa, come detto, rientra nel progetto I ART, ideato e diretto dall’Associazione I WORLD, nuovo movimento artistico e culturale che coinvolge artisti di tutte le discipline e si fonda sulla reinterpretazione dell’universo identitario e delle tradizioni orali attraverso l’arte contemporanea.

I ART prevede la realizzazione e messa in rete di Centri Culturali Polivalenti (CCP), realizzati all’interno di prestigiosi immobili comunali aperti al pubblico, già restaurati, dotati di personale ed aventi destinazione d’uso coerente con le attività proposte. Il programma di I-ART “Artist in residence” prevede la partecipazione di trenta giovani artisti provenienti da ogni parte d'Europa e del Mediterraneo, che da fine marzo a fine aprile 2015 si trasferiranno in Sicilia per creare nuove opere d'arte.

Le discipline artistiche considerate dal programma sono: arti visive (pittura e scultura), arti tattili e design (arte tessile, arte orafa e artigianato), fotografia e arti audiovisive (documentaristica, video arte, digital art e simili), musica e composizioni sonore. Tutte le nuove creazioni sono originali e utilizzano iconografie, immagini, materiali, tecniche e processi produttivi, di evidente espressione della tradizione siciliana, ma che risultano attualizzati nel loro codice estetico, secondo il sentire di ogni singolo artista.

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.