Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Ragusa, 4 maggio 2015 – Apre domani alle ore 18 nel Museo della Cattedrale (Palazzo Garofalo) di Ragusa (corso Italia,87) la mostra ‘Colore per la terra’ del Gruppo di Scicli, in omaggio a Piero Guccione che compie il 5 maggio 80 anni.

Ideata e curata dal critico d’arte Elisa Mandarà, la mostra oltre ad opere di Piero Guccione, artista riconosciuto tra i massimi italiani contemporanei, che per l’occasione sarà festeggiato da Sonia Alvarez, Carmelo Candiano, Giuseppe Colombo, Franco Polizzi, Giuseppe Puglisi, Franco Sarnari, Piero Zuccaro: i compagni di viaggio coi quali il Maestro ha condiviso un cursus ininterrotto di stagioni espositive, siciliane, italiane, internazionali.

Il gruppo di Scicli, salutato nel lontano ’81 da Renato Guttuso come “isole di purezza di intenti”, è riconosciuto nel largo trentennio della sua attività dalla critica nazionale come un cenacolo di personalità individuali di altissimo livello e come una situazione di gruppo originale, legata dall’amore per la grande arte e da una sua accezione etica. La mostra del Gruppo di Scicli ‘Colore per la terra’ è promossa e patrocinata dalla ex Provincia Regionale di Ragusa – Libero Consorzio Comunale, voluta dal Commissario Straordinario della Provincia di Ragusa, Dario Cartabellotta, Responsabile Unico del Cluster Bio-Mediterraneo, e realizzata sotto il Patrocinio della Presidenza della Regione Sicilia e dell’Accademia delle Belle Arti di Catania.

Una mostra che è inserita anche tra le azioni del progetto ‘Viaggio negli iblei’ proprio per la sua forte spinta di attrazione sul piano turistico e di promozione del territorio ibleo rafforzato dalla condivisione dei consorzi d’impresa e di tutela dei prodotti come il vino Cerasuolo di Vittoria, il formaggio Ragusano Dop, l’olio Dop ‘Monti iblei’, l’ortofrutta di Vittoria.

L’evento, patrocinato dalla presidenza della Regione Siciliana e dall’Accademia delle Belle Arti di Catania, è stato realizzato con i contributi della Banca Agricola Popolare di Ragusa, del Consorzio Ortofrutta di Vittoria, della Logos e di Medicare.

 

Piero Guccione

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.