Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Comiso, 28 maggio 2015 – Sono stati avviati gli interventi di rimozione e smaltimento dei manufatti contenenti amianto sia presso le scuole comunali sia in alcune piccole discariche abusive.

Ne danno notizia gli assessori Fabio Fianchino con delega alle Manutenzioni scolastiche e Vittorio Ragusa con delega all'Ambiente. 

Le scuole interessate dai lavori di rimozione degli elementi contenenti amianto sono le primarie Saliceto, Monserrato e Pedalino,  dell'infanzia Santa Maria Goretti e Senia e le scuole medie Verga e Pirandello.

“Continua l’impegno di questa Amministrazione nel settore scolastico e nella tutela dei nostri ragazzi. Questo corposo intervento di bonifica, frutto di una forte sinergia tra l’assessorato alle Manutenzioni scolastiche e quello all’Ambiente, consiste nel rimuovere i vecchi serbatoi idrici, per la verità non più in uso, ma ancora presenti negli edifici scolastici – ha spiegato l'assessore Fianchino -. Presenti ormai da numerosi anni, ci sono pervenute diverse segnalazioni da parte dei dirigenti scolastici affinché si procedesse alla rimozione di questi manufatti. Abbiamo esperito un accurato sopralluogo presso tutte le scuole e abbiamo ritenuto opportuno procedere alla rimozione  di detti manufatti da tutte esse e non soltanto da quelle dalle quali ci erano pervenute le segnalazioni. Questi interventi sono già in atto ma, per non interferire con le attività didattiche, sono posti in essere quando è assente la popolazione scolastica. Contiamo di completare la rimozione dei serbatoi contenenti amianto nel giro di alcuni giorni. Il passaggio alla fase operativa di questo corposo intervento è stato possibile grazie al lavoro svolto dal capo settore all’Ambiente Rita Battaglia che ha curato il complesso iter burocratico”.

Nel contesto di questo progetto si sta procedendo alla bonifica da eternit di alcune discariche abusive.

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.