Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Ragusa, 16 ottobre 2016 – Sabato 15 e domenica 16 la Sezione ARI di Ragusa ha partecipato con AGESCI (gruppo Modica 3, capo scout Corrado Terranova IT9ZEO) per il Jamboree 2016 (info qui: http://jotajoti.info).
Jamboree è un’attività dei gruppi scout di tutto il mondo in cui i ragazzi sperimentano e comunicano tra di loro in vari modi, specialmente con radio che trasmettono in HF e V/UHF, ma anche via Skype e in altri modi. ARI Ragusa metterà a disposizione del Gruppo Modica 3 le proprie attrezzature (radio, antenne) e alcuni operatori che assisteranno i ragazzi e daranno loro anche informazioni utili sulle radiocomunicazioni.
Il Jamboree 2016 si è svolto a Modica Alta, presso la parrocchia San Massimiliano Kolbe, ed ha entusiasmato decina di bambini e ragazzi, incuriositi e partecipi a tutte le attività, guidati da alcuni Scout, tra cui Margherita Stracquadanio e Alessandra Pulino.
Le guide hanno spiegato perché le comunicazioni sono importanti per gli Scout, che sin dal 1957 hanno posto particolare attenzione a questo aspetto e che ogni 4 anni organizzano il "Jamboree dell'aria" (JOTA, J. on the air per l'aspetto radio, ed ora anche JOTI, J. over the Internet). Jamboree vuol anche dire la fusione di "Jam Bo(ys) R(adio)", come a dire "marmellata di ragazzi e R(radio)", per parafrasare un po'...
Per ARI Ragusa, Massimiliano IT9AJI, Enzo IT9DQC, Sal IT9IPG, Salvo IT9CLU, Nicola IT9GTI, Giovanni IT9FRZ, Salvo IT9ABO, Antonio IT9IVE, Angelo IT9CCR, Giuseppe IT9KFA e altri soci hanno attivato stazioni HF e V/UHF con il caposcout Corrado IT9ZEO, in collaborazione con altri OM e gli scout modicani.
Sal IT9IPG e Salvo IT9CLU (presidente ARI Ragusa) – dicono Salvo Micciché e Salvatore Branca di ARI Ragusa – hanno spiegato chi sono i radioamatori, cosa fanno, come operano, perché collaborano con gli Scout.
«Con i ragazzi ARI ha partecipato ad attività varie: è stato spiegato chi sono e cosa fanno i radioamatori, in primo luogo, poi i ragazzi hanno potuto partecipare direttamente alle radiocomunicazioni (scopo JOTA, Jamboree on the air) e alle "chat" specializzate su Internet (scopo JOTI, Jamboree over the Internet), e tutti erano entusiasti e curiosi.
ARI Ragusa può ben dirsi soddisfatta di aver dato una mano alla preziosa e impegnata attività delle guide e degli scout del Gruppo AGESCI Modica 3, molto affiatato e dinamico, e di aver potuto offrire ai ragazzi questa bellissima occasione».
«Gli Scout del Gruppo Modica 3 –dice Corrado Terranova, capo scout– ringraziano anche l'ARI, ma soprattutto i ragazzi e i cittadini che hanno preso a cuore la manifestazione, che è riuscita appieno anche quest'anno. Ringraziamo le guide, i volontari, la parrocchia San Massimiliano Kolbe e tutti quelli che hanno dato una mano a far passare ai ragazzi queste due meravigliose giornate».
E allora: Viva il Jamboree, che unisce e fa comunicare!
 
Salvo Micciché
 
 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.